Castrocaro 2012 – Il vincitore è Martina Cambi.

http://www.youtube.com/watch?v=hw4iF7-Dmfw

La 55° edizione del Festival di Castrocaro, dicevamo, ha rappresentato una preziosa opportunità per per la carriera, che sembrava inesorabilmente destinata all’oblio catodico, di Alessandro Greco, oltre che per i giovani talenti coinvolti nella competizione. Il conduttore, armato di voluminose spalline e di garbo, ha condotto brillantemente la serata di premiazione, suscitando la poderosa reazione del pubblico dei social network (il conduttore è stato TT su Twitter), impegnato ad interrogarsi sui motivi che hanno tenuto Greco lontano dalla tv per tanto tempo. Dunque, se il conduttore ha giocato bene le sue carte, uno dei ragazzi di Castrocaro non è stato da meno: Martina Cambi, classe ’84, giunta allo scontro finale con Gianluca Gabriele. Martina ha conquistato i favori della giuria capitanata dall’indomita Mara Maionchi, vincendo la 55° edizione del Festival di Castrocaro.

Il percorso di formazione di Martina Cambi: conseguito il diploma di grafica pubblicitaria, di maturità, parte all’estero per accrescere la sua conoscenza di nuove culture, costumi ed arricchire la personale parte artistica. In questo turbinio di viaggi incontra una band Blues Rock Indonesiana e si comincia ad esibire come cantante. Vive di musica, quella musica che ha sempre desiderato, alternando ad essa lavori nel campo dell’abbigliamento. Canta in Indonesia, Spagna; Inghilterra e Usa(California) come solista.  Accompagnata da gruppi locali, famosi e non. Torna in Italia, conosce il produttore, compositore ed arrangiatore Marco Petriaggi (Alta Tensione) (Dionne Warwick, Amedeo Minghi, Mietta, L.Corna, moving ‘ too fast artful dodger & romina johnson, Royal philharmonic orchestra), con il quale inizia a lavorare al suo primo progetto. Nel frattempo Martina si esibisce dal vivo in alcuni locali di Roma centro. Anche se solamente all’inizio riscontra pareri favorevoli dagli addetti ai lavori.