L’onore e il rispetto – Parte terza: anticipazioni e trama generale. Gabriel Garko torna (e raddoppia) dall’11 settembre.

C’è la data, l’11 settembre (andrà in onda con la seconda puntata già il 12 settembre), e c’è la ‘solita‘ doccia. Basterà soffermarsi su questi elementi per persuadere una grossa fetta della platea televisiva a seguire le gesta del mafioso redento Tonio Fortebracci, che ha l’improbabile cadenza sicula ed il petto glabro di Gabriel Garko, ne L’onore e il rispetto – Parte terza.

Lo sceneggiato prodotto da Ares film per Mediaset torna, a tre anni dalla messa in onda del secondo capitolo (ed a pochi mesi dall’ennesima replica estiva), sui teleschermi nostrani con la terza stagione inedita, composta da 6 episodi della durata di 100 minuti l’uno. Negli ultimi frame della seconda serie, Tonio ci era stato presentato rantolante, in fin di vita, in seguito alla colluttazione con lo spietato Fortunato Di Venanzio, assassino del fratello Santi e del piccolo Nicolas.

Nella terza stagione, però, l’uomo riuscirà a sfuggire alla morte e, risvegliatosi dal coma, deciderà di testimoniare contro la mafia, onorando l’esempio del fratello, integerrimo magistrato. Tonio vuole potersi circondare dell’affetto di una famiglia, crede di poterci riuscire affiancando Melina nel ruolo di genitore della figlia Antonia e del nipote Salvatore, ma l’altra “famigghia“, quella mafiosa, rivendica l’appartenenza dell’uomo al proprio organismo.

Un grave lutto travolge l’esistenza di Tonio (pare si possa trattare della morte di Melina), che ora, per proteggere la piccola Antonia, è costretto a distaccarsene e ad interpretare la parte del mafioso.

Nei prossimi giorni sarà nostra cura presentarvi i nuovi personaggi della serie. Restate su UnDueTre.com.