Servizio Pubblico – Terza puntata dell’8/11/2012 – Anticipazioni e video: Antonio Di Pietro contro tutti.

Com’è umano, lei…“; il riferimento fantozziano agevola la nostra riflessione sul ‘nuovo che avanza‘ sulla scena politica nostrana e che, anche nella prossima stagione, avrà gli occhi felini e la chioma impomatata di Silvio Berlusconi. Vi chiederete se io sia nel pieno delle mie facoltà mentali, mentre vi scrivo; d’altronde, di nuovo, l’ex Premier, ha solo una condanna per frode fiscale e qualche capello, abilmente impiantatogli. Eppure, anche stavolta, Silvio è riuscito a cambiare faccia (la chirurgia plastica, stavolta, c’entra poco). Appare più ‘umano‘, segnato dal tempo e dalle sventure che, negli ultimi anni, ne hanno minato la stabilità economica e mentale. La mitica figura del Cavaliere, ora, deve fare i conti con quella malinconica di un politicante in declino, che sente prossima la fine. Il re, adesso, è nudo ed al suo giullare confida l’amarezza del fallimento. Berlusconi, nel nuovo libro di Bruno Vespa (si, ne ha scritto un altro…), rivela: “Pensavo di chiedere scusa agli italiani perché non ce l’ho fatta. La crisi ha cancellato i nostri sforzi, anche se noi abbiamo lasciato la disoccupazione al punto più basso degli ultimi vent’anni. Abbiamo garantito la pace sociale negli anni più duri della crisi“. Certo, l’abitudine a raccontare favole è dura a morire, ma, perlomeno, Berlusconi sembra aver recuperato una certa lucidità, avendo compreso che, anche quando i ristoranti sono pieni, i poveri disgraziati soffrono la fame. Ora, Silvio vorrebbe starsene ad Arcore, a badare al suo zoo, ma “sto ricevendo pressioni da tutti i miei di restare in campo come padre fondatore del movimento“. Uno che, invece, è bersaglio di pressioni di tutt’altro tipo, è Antonio Di Pietro, che ‘i suoi‘ invitano a farsi da parte, dopo lo scandalo nato da un servizio di Report.

Per Michele Santoro, questa è la Fine di un’epoca. La puntata di Servizio Pubblico in onda questa sera, tratterà della vicenda Di Pietro, il quale, dal 1992, anno d’inizio della fine della Prima Repubblica, è un protagonista della vita pubblica italiana, prima come magistrato e poi come leader in politica dove, con la sua Italia dei Valori, è stato il principale oppositore di Silvio Berlusconi.

Oggi, nel 2012, con il tramonto del berlusconismo e la crisi avanzata della Seconda Repubblica e dei partiti e movimenti che l’hanno caratterizzata, la parabola politica di Di Pietro è anch’essa al tramonto o saprà rigenerarsi per una nuova Terza Repubblica? Ed il nuovo Di Pietro starà con Beppe Grillo, con il centrosinistra o – ancora una volta – da solo?

Ospiti in studio Antonio Di Pietro, presidente dell’Italia dei Valori, Enrico Mentana, direttore del Tg La7, Vittorio Feltri de Il Giornale e, da New York, Federico Rampini di Repubblica.

http://www.youtube.com/watch?v=EYiVlc0xFyo&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=mAvpZ4YlNeY&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=pwmNPNKBAw8&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=yauvJ-U1z8o&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=D_L1REF0GmI&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=IcN1LPFa84A&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=wA7voBh-ic4&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=8065ZUvayM8&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=bikJ_EErn8k&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=Y9qVJvTTPGg&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=nVLffaEbDDU&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=EKfqJVYzE-s&feature=plcp
http://www.youtube.com/watch?v=cAFHTdoDDbQ&feature=plcp