Lavori in corso a Rai3: Neri Marcorè show, a febbraio; Fabio Volo in prima serata, a gennaio.

Checchè ne pensi Luca Tiraboschi, direttore di Italia1, convinto che la ‘sua‘ rete sia l’unica “sperimentale“, all’interno del panorama televisivo nostrano, va a Raitre la palma delle rete generalista più prolifica, in questo senso. Nuovi volti e format conferiscono al palinsesto della terza rete una dinamicità che, di questi tempi, inducono lo spettatore a strabuzzare gli occhi per sfuggire all’incredulità. Se i palinsesti delle ammiraglie appaiono inermi, fossilizzati, e le cadette puntano al risparmio, riciclando e replicando format consolidati (non è il caso di Rai2, che non ha nemmeno questi, ormai), Rai3 costruisce intorno a delle certezze (Fazio, Floris, Sciarelli, Angela, Gabanelli e Iacona, in prima serata) un castello di proposte inedite, puntando su volti estranei all’universo televisivo (pensiamo a Bollani, Calabresi e Zanardi). A testimonianza del fermento creativo che interessa la rete diretta da Antonio Di Bella, due indiscrezioni riguardanti la stagione 2013, riportate da TvSorrisi&Canzoni quest’oggi.

La prima riguarda Fabio Volo che, a gennaio, dovrebbe approdare in prima serata, probabilmente al giovedì, con Volo in diretta. “Almeno quattro puntate“, anticipa il settimanale diretto da Vitali, che riconosce al cambio di collocazione il valore di un “bel riconoscimento“, una promozione di cui, con tutta onestà, fatichiamo a  comprenderne le ragioni e non solo per gli ascolti, non proprio entusiasmanti, ottenuti dagli appuntamenti in seconda serata.

Un altro progetto, inedito e, nelle premesse, ambizioso, coinvolge Neri Marcorè, attualmente impegnato a Che tempo che fa del lunedì. Intervistato da Stefania Zizzari, l’attore rivela:

Mi rivedrete a febbraio su Raitre, ma non come attore. Sto preparando un programma in sei puntate di comicità surreale. Satira quanto basta, molti filmati esterni, un po’ di studio e tanti sketch. Ma non posso dire di più, lavori in corso.