La prova del cuoco – Puntata del 23/05/2013 – “Chi batterà lo chef?”, Andrea Ribaldone e…

c3

Nell’anteprima, Annina Moroni dà la sua ricetta del sorbetto alla menta: acqua, zucchero e foglie di menta… si, ma le dosi? Ancora fiori, bellissimi fiori per Antonella, che ricorda la possibilità di partecipare alla prossima edizione de La prova del cuoco, in qualità di concorrenti, chiamando lo 02 89923729. Nuovo match tra lo chef Ambra Romani e coloro che si propongono di ‘batterla‘. Chi batterà lo chef? Ce la faranno Paolo e Micaela? 38enni, fratelli: Micaela, in particolare, è stata adottata quando aveva ancora un anno. Heinz Beck rivela il suo ingrediente segreto, i friarelli. Se i concorrenti propongono degli agnolotti con cuore di scampo e mozzarella di bufala, Ambra risponde con scampi in tartare con fiori di zucca ripieni.

c1

Antonella indaga sulla vita sentimentale dei concorrenti: Paolo è fidanzato con una pugliese, Micaela, invece, sta per sposarsi: indosserà l’abito da sposa il 15 giugno. Poi, la conduttrice raggiunge Ambra, notando che “nessuno ha osato sfidarti sui dolci“.

Heinz assaggia, il silenzio si taglia con il coltello, nota Antonella: vince, ancora una volta, lo chef, Ambra Romani. Il suo piatto è “più leggero e più fresco“, commenta Heinz.

Vado a svelarvi i segreti del nostro chef“, Andrea Ribaldone, che nota la mise, total yellow, di Antonella. Il cuoco prepara uno dei suoi raffinatissimi piatti, il tonno di gallina.

c4

Andrea chiarisce che si parla di “tonno” per via del metodo di cottura, che è simile a quello adottato per il tonno sott’olio. Cuociamo petto e coscia di gallina in 10 litri di acqua salata (con 200 gr di sale); lo lasciamo lessare per circa 2 ore. Poi, lasciamo raffreddare la carne lasciandola nell’acqua: deve raffreddarsi con l’acqua. Separiamo la carne dalle ossa, quindi la profumiamo con le erbe aromatiche, rosmarino, salvia ed alloro, spicchio d’aglio schiacciamo ed olio extravergine; copriamo con della pellicola e riponiamo in frigorifero per qualche ora (almeno un giorno). Prepariamo il contorno: mettiamo in padella 2 litri di vino bianco, uniamo l’aceto di vino bianco, lo zucchero ed un po’ di sale; lasciamo sobbollire. Tagliamo grossolanamente la cipolla, il sedano, la carota ed il cavolfiore; tuffiamo le verdure nell’aceto e nel vino e lasciamo cuocere per 5 minuti. Aggiungiamo della passata di pomodoro alla giardiniera. Frulliamo del formaggio di capra con un po’ di acqua. Quindi componiamo il piatto: formaggio sotto, la gallina e, per contorno, le verdure.

c5

Elisa Rivaroli, “la nostra Mary Poppins“, attende Antonella, promettendo delle deliziose tagliatelline di rucola al profumo di baccalà.

c6

Cominciamo dall’impasto: nel mixer, mettiamo della rucola fresca, del vino bianco, un pizzico di sale, 2 uova e frulliamo. Mescoliamo questo composto alle due farine ed otteniamo il nostro impasto, che stendiamo e lasciamo riposare, coprendo con un canovaccio. Prepariamo il sugo: in padella, con un goccino d’olio, rosoliamo la cipolla ed il sedano. Aggiungiamo il baccalà a tocchetti in padella. Sbollentiamo i pomodorini e li aggiungiamo in padella. Antonella si appresta a tritare il finocchietto, ma, vedendo Mallozzi, chiede: “vuoi farlo tu il finocchietto?“, grasse risate… Caliamo in acqua, bollente e salata, le tagliatelle. Profumiamo il sugo con dello zenzero fresco; mantechiamo, in padella, le tagliatelle, completiamo con il finocchietto tritato.

c7

Vado da una piccolina, ma molto più che paperina: peperina!“; Annina Moroni propone un piatto che, racconta, gustava da giovane, nelle sue estati trascorse a Gubbio: la panzanella.

c8

Ammolliamo il pane e lo strizziamo, quindi lo sbricioliamo in una ciotola. Antonella sbuccia il cetriolo e commenta: “ci mancava solo il cetriolo…“. Tagliamo il cetriolo, il sedano ed i pomodori a cubetti, la cipolla a fettine sottili. Uniamo le verdure al pane e mescoliamo bene con le mani per fare insaporire. Aggiungiamo olio, sale, basilico e mescoliamo ancora. La panzanella deve essere tenuta in frigorifero almeno per un’ora prima di essere servita. E’ possibile aggiungere del tonno naturale.

c9