La prova del cuoco – Puntata del 29/05/2013 – Natalia Cattelani, Sergio Barzetti e…

c5

Ultima puntata, ultima anteprima per Natalia Cattelani, che spiega come recuperare un sugo al pomodoro particolarmente acidulo: aggiungendo delle fettine di mela tritate, al posto dello zucchero. Ieri Little Tony, oggi Franca Rame: Antonella omaggia la grande artista, senatrice della Repubblica, compagna del Nobel Dario Fo, con una mazzo di fiori. Ma, come dicevamo ieri, the show must go on, dunque, partiamo con l’ultimo match di Chi batterà lo chef?. Federica ed Antonio, fidanzati e colleghi (sono entrambi avvocati), sfidano Ambra Romani, preparando, con broccoli siciliani, filetto di baccalà, aglio, uvetta, uova, corn flakes, farina e mandorle e con l’ingrediente segreto di Heinz Beck, la mostarda di frutta, un filetto di baccalà con doppia panatura e broccoli con uvetta passa; Ambra risponde con dei tortelli di baccalà con crema di broccoli.

Lo chef stellato rientra in studio, divora le due proposte e decreta il vincitore: Ambra Romani mantiene lo scettro, gli avvocati se ne tornano in tribunale, dove saranno certamente più capaci.

Al grido di “Viva la mamma!“, Antonella raggiunge Natalia Cattelani, che, come consuetudine, celebra il valore della famiglia e, in particolare, esalta le virtù del marito. La cuoca prepara la rosa in pizza.

c3

Preparate la pasta: fate sciogliere il lievito nel latte tiepido con lo zucchero. In una ciotola, versate la farina, aggiungete l’origano ed il sale; in un altra ciotola, mescolate l’acqua al pomodoro concentrato, l’olio e unite alla farina, insieme alle uova già sbattute. Impastate fino ad ottenere un composto morbido, liscio ed omogeneo, fate lievitare affinché non raddoppia il suo volume. Tritate i pomodorini con le olive, grattugiate grossolanamente il formaggio e procedete a dare forma alla torta. Dividete l’impasto in due parti, e suddividetele ciascuna in altre quattro palline. Prendete due palline e stendetene una alla volta, ottenendo dei rettangoli di circa 16 per 18 cm, farcitene uno, cospargendolo con un velo sottile di crema di pomodorini e olive e un po’ di olio; sovrapponete a questo un secondo rettangolo e farcitelo come il precedente; arrotolate la coppia di paste e continuate allo stesso modo con gli altri pezzi, fino ad ottenere 4 cilindri con due rettangoli farciti ciascuno. Tagliate dai cilindri le estremità e mettetele al centro di una tortiera di 24 cm di diametro, dividete ogni pezzo in 4 parti con tagli obliqui e disponete ciascun pezzo intorno al centro, per ottenere la corona. Cospargete d’olio, aspettate 15 minuti e infornate a 180° per circa 45 minuti. Alla farcia interna si possono aggiungere, a piacere, peperoncino, capperi e acciughe per ottenere un sapore più deciso.

c4

Dalla Sicilia, o meglio, dall'”Italia che ci piace“, arriva Letizia, che dopo aver conseguito la laurea a Parma, è tornata nella sua Sicilia, dove gestisce l’azienda di famiglia, che produce delle deliziose nespole. L’azienda di Letizia, sita in provincia di Palermo, produce anche delle bananine, oltre che delle nespole dolcissime e ‘giganti’ (anche 200 gr l’una). Anna prepara degli sformatini di nespole:

c1

cuociamo 600 gr di nespole con 120 gr di zucchero e tre cucchiai di vino bianco, quindi frulliamo. Montiamo gli albumi a neve, li incorporiamo al composto di nespole, riempiamo degli stampini, che mettiamo in una teglia con dell’acqua, e cuociamo a bagnomaria. Serviamo con ciuffi di panna montata e foglie di menta.

c2

Vado a ballare il mio ultimo tango con Sergio Barzetti“; con L’ultimo tango a Parigi, fortunatamente, ha poco a che fare: quello di Antonella e Sergio è un passo a due più fresco e meno piccante: i due preparano un’insalatona di primavera estate.

c6

Sbollentate i piselli in acqua profumata con una foglia di alloro. Scolate e frullate con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Sbattete le uova con il latte, la purea di piselli, il parmigiano del sale e qualche fogliolina di maggiorana. Disponete il composto in una teglia rettangolare foderata con carta da forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti. Nel frattempo, lavate ed asciugate le insalate e i ravanelli; nettate gli asparagi asportando con l’aiuto di un pelapatate la parte finale del gambo. Tagliate finemente gli asparagi ed i ravanelli crudi e tenete da parte, immersi in acqua fredda. Preparate un’emulsione a base di olio, succo di limone, sale, pepe e foglioline di maggiorana. Tagliate a cubotti lo sformato di piselli. Componete l’insalata a piacere, unendo le insalate, gli asparagi, i ravanelli e lo sformato di piselli. Condite con l’emulsione a base di limone e servite.

c7