Centovetrine: le trame dal 3 al 7 giugno 2013 – Anticipazioni.

Ecco le trame delle puntate di CentoVetrine da lunedìa venerdì 7 giugno. Qui la notizia della produzione di una nuova serie di CentoVetrine.

Dove siamo rimasti… – Jacopo rifiuta il patteggiamento, che avrebbe alleggerito la sua condanna. Jacopo fugge e si dà latitante. Sebastian offre a Carol un ruolo nella dirigenza della Holding e lei intuisce che dietro i problemi di Jacopo può esserci suo padre. Viola passa la notte a casa di Damiano. Vinicio ammette di giocare sporco contro Jacopo e Oriana, ma chiede a Carol di abbandonare ogni remora e di spalleggiarlo. Divisa tra l’idea di appoggiare suo padre e quella di denunciarlo, Carol sceglie una terza via: non lò manderà di nuovo in galera ma non asseconderà i suoi piani. Vinicio lascia Carol libera di scegliere e lei decide di rientrare nel consiglio di amministrazione. Il tentativo di Margot di estorcere informazioni su Vinicio ad Ascanio si rivela fallimentare.

Questa settimana… – Le cose per Diana non sono facili da quando Jacopo è scappato ma le cose cambiano quando lui contatta la sorella e fa avere una lettera alla moglie. Diana, però, non si accontenta di quelle poche righe e così chiede alla cognata di portarla da lui ma senza successo. Jacopo è in pericolo e sta per finire nelle mani degli inquirenti almeno fino a che non arriva un aiuto inaspettato da Ascanio che lo salva. Carol decide di tornare nella Holding ma chiede a Corradi di rinunciare al suo piano contro il giovane Castelli.

Cecilia decide di ospitare il piccolo Milo ma quando lui insiste per andare ad un concerto e lei acconsente, il bambino finisce nei guai. Lei lo perde di vista e il bambino si perde tra la folla. Sarà Damiano a ritrovarlo e a scoprire che Milo nasconde qualcosa. Serena decide di lasciare Torino ma la notizia scombussola Brando che chiede a Viola un pò di tempo per riflettere. Il giovane decide di lasciare Serralunga ma la moglie lo avvisa che non gli darà una seconda possibilità.