“La Guerra dei Mondi”: da stasera, su Rai3, con David Parenzo. Nella prima puntata, Pomicino e Martinetti.

2

In un triste panorama estivo, che vede la tv “aperta per ferie“, ma zeppa di repliche e film un pizzico noiosetti, va segnalato un programma che almeno sulla carta sembra degno della nostra attenzione. La Guerra dei Mondi (non fatevi spaventare dal titolo non proprio tranquillizzante) è infatti il nuovo talk di Raitre, in diretta dallo storico teatro Delle Vittorie, in onda per quattro puntate a partire da stasera.

Condotto da David Parenzo e realizzato in collaborazione con Endemol Italia, la trasmissione metterà a confronto due generazioni – gli under 40 e gli over 60 – cercando di trovare le ragioni di questo scontro, dando conto con leggerezza e profondità del dibattito contemporaneo su vecchio e nuovo, degli scenari di frattura e divisione che i travolgenti mutamenti della società stanno determinando. “E’ un programma in cui RaiTre, insieme ad Endemol, crede molto – ha spiegato il direttore di rete, Andrea Vianello, durante la conferenza stampa di presentazione – E’ un progetto che cullavamo da qualche tempo. Non è il solito talk show, pensiamo possa essere qualcosa di nuovo, anche perché è un nostro dovere percorrere strade nuove. L’idea è che sia una disfida verbale, una sorta di ‘talent talk’, vedremo chi è più bravo convincerci”. E sul conduttore, Vianello commenta: “David è una di quelle teste veloci che vanno prese al volo. Ha una grande esperienza giornalistica e manterrà il suo ‘pungiglione’, ma quello che si vedrà sarà un David Parenzo completamente nuovo”.

Dal canto suo a chi gli chiede se continuerà ad adottare, anche in Rai, lo stile “pungente” de La Zanzara, il conduttore risponde: “Rimarrò ironico come penso di essere nella vita normale, ma non sarò sopra le righe. Qualche puntura con stile la faremo, ma so che abito devo mettere. Il format La Zanzara è una cosa, io non sono solo quella cosa lì”. La Guerra dei Mondi è un format originale italiano: “L’idea di questo programma nasce nel Format Department di Endemol, un ufficio formato da ragazzi giovani, ed è proprio qui che è stato scritto il primo documento di questo format – spiega Leonardo Pasquinelli, vice presidente di Endemol Italia – Il lavoro man mano si è arricchito con la rete, gli autori e l’arrivo di David. E’ una grande scommessa”.

Parenzo condurrà questo viaggio tra le generazioni, interpretando il ruolo di garante per i protagonisti della contesa, con l’aiuto del filosofo Massimo Cacciari, un saggio super partes che osserverà il dibattito dall’inizio alla fine – intervenendo quando necessario – e con la complicità di Alessio Giannone, in arte Pinuccio, star di YouTube che con le sue incursioni e le sue telefonate surreali alleggerirà con ironia i momenti più tesi del dibattito. Tra gli ospiti della prima puntata, ci saranno Paolo Cirino Pomicino, ex-politico e simbolo della Prima Repubblica, e Guido Martinetti, fondatore della catena di gelaterie Grom. E sulla possibilità che il programma torni anche nei palinsesti autunnali, Vianello chiosa: “C’è la possibilità che vada avanti. Ora, però, non ci facciamo problemi di share, non ci sono asticelle da superare, vogliamo fare un buon prodotto che intercetti i gusti e la sensibilità del pubblico”.