27 gennaio 2014 – Giorno della Memoria: guida ai programmi ed ai film in tv.

La programmazione delle reti Rai nel Giorno della Memoria – 27 gennaio 2014.

Giorno della Memoria

Il 27 gennaio, il mondo ripensa con amarezza ed incredulità ad uno dei crimini più feroci di cui l’umanità si è resa colpevole: l’Olocausto. Vi documenteremo, di seguito, la programmazione delle reti Rai e Mediaset.

Su Rai1, lunedì 27 UnoMattina, La Vita in Diretta e Porta a Porta dedicheranno spazi particolari al ricordo della Shoah. Alle 14.10 andrà in onda il documentario Il viaggio più lungo – Rodi Auschwitzcon le testimonianze di Sami Modiano, Stella Levi e Albert Israel. Ripercorreranno le vicende degli ebrei di Rodi dal 1938 all’8 settembre, quando l’isola passò sotto il controllo nazista. In terza serata, la rubrica Terza Pagina a cura di Rai Educational trasmetterà Ricordando la Shoah, mentre il Tg1, alle 9.10, trasmetterà uno Speciale di Roberto Olla, all’interno di TG1 Storia.

Su Rai2, spazio al tema con la Miniserie Perlasca (alle 8.00) e il programma I Fatti Vostri (alle 11.00), che affronterà il tema con ospiti in studio. Uno spazio dedicato nella rubrica Tg2 Insieme (alle 10.00).

Anche Rai3 ricorderà l’Olocausto fin dalle prime ore della mattina con Agorà e Pane quotidiano. Nel pomeriggio con Geo e, in seconda serata, Correva l’anno con una puntata dal titolo I medici di HitlerSempre su Rai3 Il tempo e la storia, a cura di Rai Educational, propone Viaggio verso i lagerIl Tg3 dalle ore 11 seguirà, con uno speciale in diretta dal Quirinale, la cerimonia nella quale il Presidente della Repubblica, come ogni anno, celebrerà il Giorno della Memoria.

Rai Educational dedica l’intero palinsesto di Rai Storia e Rai Scuola al Giorno della Memoria con approfondimenti e documentari in ricordo delle vittime della Shoah. Il 27 gennaio andrà in onda Mille papaveri rossi (alle 15.30,) importante testimonianza filmata rilasciata al regista Daniele Segre da Giuliana Fiorentino Tedeschi, deportata nel lager nazista di Auschwitz/Birkenau. Alle 17.00 uno speciale dedicato alle vittime della Shoah con interviste a Lia Levi, Elio Toaff, Pietro Tarracina, Nedo Fiano e Romeo Rubino Salmoni, tratte dalle Teche Rai. Poi, alle 20.30, Il Tempo e la storia con Viaggio verso i lager. Un viaggio all’inferno, verso i campi di concentramento nazisti. Luoghi di prigionia, di lavoro forzato e di sterminio che hanno inghiottito milioni di persone, ebrei ma non solo, durante gli anni della Seconda guerra mondiale. Alle 21.15, sarà trasmesso il documentario I bambini di Bullenhuser DammAlle 22.15 il film La Tregua di Francesco Rosi tratto dall’omonimo romanzo di Primo Levi del 1963.

La programmazione su Rai Scuola prenderà il via il 27 gennaio per concludersi il 31. Tra gli ospiti di Federico Taddia nel programma Nautilus alle 19.30 il Prof. Maurizio Ferraris, lo scrittore Moni Ovadia, il cantautore Simone Cristicchi e la storica Anna Foa. Dall’importanza della memoria, alla necessità della testimonianza, ascoltando le voci di chi è sopravvissuto e di chi – figlio o nipote – porta con sé l’eredità dei propri cari. In un percorso costellato di storie, pagine e ricordi, Federico Taddia intervista le sorelle Andra e Tatiana Bucci, deportate nel campo di concentramento di Auschwitz da bambine e miracolosamente sopravvissute. Alle 20.00 Triangoli di memoria dedica l’intera puntata alle donne protagoniste della storia italiana negli anni 1943-45. I volti e le voci di Marisa Ombra, vice presidente Anpi, di Mirella Stanzione, sopravvissuta alla deportazione al campo di Ravensbruck, membro del comitato d’onore ANED, e di Vera Michelin Salomon, narrano a distanza di tanto tempo le differenti esperienze degli anni che precedettero la nascita della Repubblica.

Rai5 dedica alla ricorrenza un’intera settimana di palinsesto che culmina naturalmente lunedì 27 gennaio in prima serata, con la diretta alle 20 del concerto I violini della speranza dall’Auditorium Parco della Musica di Roma. Un evento dalla grande portata simbolica, organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane insieme all’Università Ebraica di Gerusalemme e all’Associazione BrainCircleItalia, sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Un’iniziativa che, dalla memoria della Shoah, vuole costituire un momento di riflessione collettiva su tutti i genocidi e i crimini contro l’umanità, ma soprattutto un invito alla pace e alla speranza. Per l’occasione suoneranno insieme, per la prima volta in Italia, dodici violini e un violoncello sopravvissuti alla Shoah, ciascuno con la sua storia drammatica, ritrovati e restaurati dal liutaio israeliano Amnon Weinstein. Per ricordare le vittime delle persecuzioni, il Maestro Yoel Levi, Direttore della Symphony Orchestra di Seoul, dirige la JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, composta da strumentisti dai 14 ai 21 anni. Dopo il concerto, la serata di Rai5 prosegue con il film-documentario Suoni dal silenzio di Roberto Olla. Un racconto che parte dal ritrovamento negli archivi militari e inglesi delle pellicole originali girate dai cineoperatori Alleati durante la liberazione dei lager nazisti. La settimana della Memoria di Rai5 si concluderà mercoledì 29 gennaio con Ascoltami benetrasmesso in prima serata, spettacolo teatrale liberamente tratto dalle lettere e dai diari di Etty Hillesum, giovane olandese nata da una famiglia della borghesia intellettuale ebraica morta ad Auschwitz.

Anche i canali specializzati Rai Premium Rai Movie, il 27 gennaio si occuperanno della ricorrenza, rispettivamente alle ore 21 con il film Mi ricordo di Anna Frank e alle 23 con Adam resurrected.

Un’ampia copertura agli eventi legati al “Giorno della Memoria” sarà assicurata anche da TgrRainews24 e RadioRai. In particolare, Radio3 propone una diretta, dalle 20.30 alle 23.00, in una città italiana (per il 2014 Firenze), in cui la presenza ebraica è stata particolarmente significativa. Quest’anno sarà il Teatro Goldoni a ospitare la diretta di Radio3, condotta da Guido Barbieri e dal direttore del canale Marino Sinibaldi. Filo conduttore di questo appuntamento sarà il tema del viaggio, in particolare quello in convogli ferroviari piombati, che con tanta frequenza compaiono nelle memorie dei sopravvissuti della Shoah e che costituiscono per ognuno di noi immagini indelebili. Saranno ospiti della serata gli ex deportati Andra e Tatiana Bucci, Antonio Ceseri e Marcello Martini, gli storici Marta Baiardi e Giovanni Gozzini e l’antropologo Ugo Caffaz, ideatore e coordinatore del ‘Treno della memoria’ della Regione Toscana.

Su Canale 5, in seconda serata, la replica della fiction con Sergio Castellitto e Anna Valle, In fuga per la libertà – L’aviatore. Su Rete 4, in seconda serata Terra!, il settimanale di Toni Capuozzo, si interroga sull’Antisemitismo di oggi e di ieri, dalle polemiche sul comico francese Dieudonne alle immagini girate nei campi di concentramento alla fine della guerra. Infine, l’intero palinsesto di Iris è dedicata alla Giornata della Memoria: si parte alle 9.36 con I sicari di Hitler (Fra/Ger, 1959) di Ralph Habib, con Dawn Addams, Franco Fabrizi, Gino Cervi; alle 11.37 Noi due senza domani (Ita/Fra, 1972) di Pierre Granier-Deferre, con Jean-Louis Trintignant, Romy Schneider; quindi Il servo ungherese (Ita, 2003) di Giorgio Molteni, Massimo Piesco, con Andrea Renzi, Tomas Arana; a seguire Senza destino (Ung, 2005) di Lajos Koltai, con Marcell Nagy, Aron Dimeny; e ancora Black book (Paesi Bassi/Belgio, 2006) di Paul Verhoeven, con Carice Van Houten, Thom Hoffman. In prima serata l’immancabile (e sempre micidiale) Schindler’s List (USA, 1993) di Steven Spielberg, con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes.