La prova del cuoco – Puntata del 18/04/2014 – Torneo Superchef, Spisni, Pascucci.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 18 aprile 2014, con Antonella Clerici.

pc1

Anteprima con Marco Di Buono intrattiene le signore del pubblico, in attesa della puntata di oggi, che come ogni venerdì prevede una nuova sfida del torneo Superchef, la cucina della pasta fresca con la sfoglina Alessandra Spisni, i consigli di Evelina Flachi, il piatto a base di pesce di Gianfranco Pascucci, ovviamente la gara finale. Insieme a Marco c’è Pascucci che spiega la differenza tra il fumetto e la bisque. La bisque è una crema, una zuppa, che si prepara con i crostacei, tostandone i carapaci. Il fumetto, invece, è un brodo di pesce saporito.Spesso per fare una buona bisque si parte proprio dal fumetto. Sigla ed ecco Antonella,raggiunge Marco,ricorda l’appuntamento per la finale di domani di Ti lascio una canzone che vedrà tra gli ospiti Beppe Fiorello e si parte con una nuova sfida del torneo Superchef, che oggi vedrà decretare i nomi dei quattro finalisti.

pc1

Antonella raggiunge quindi il severo giudice Davide Scabin che è già pronto a visionare l’operato dei due chef in gara oggi che sono Diego Bongiovanni di Castigliole D’Asti e Maurizio Altamura di Bari.Oggi i due devono preparare i tortellini alle tre p, prosciutto,panna e piselli. I due si trovano in serie difficoltà, sia a tirare la sfoglia,chea confezionare i tortellini.Interviene la Spisni che fa loro vedere come vanno fatti. Scabin non ha parole,li definisce tortellini improvvisati, un vero disastro.Uno dei due piatti sembra fatto in brodo da quanto galleggia nella panna. Nel disastro assegna 2 a Diego e 3 a Maurizio. Sono fortunati entrambi perchè nonostante il disastro odierno sono entrambi tra i quattro semifinalisti.

pc2

Dopo essersi inorridita a vedere come gli chef del torneo superchef hanno trattato la sfoglia dei suoi tortellini,ora ci pensa lei a fare vedere a tutti come va trattata amorevolmente la sfoglia.La mitica Alessandra Spisni, dopo aver ballato, è pronta anche oggi a preparare uno dei suoi piatti, stavolta un dolce tipico pasquale bolognese,la brazadela.

pc1Stemperiamo il burro in un bicchiere di latte e lolasciamo raffreddare. In una terrina mescoliamo la farina con l’ uovo, la scorza grattugiata di limone, 10 g di lievito chimico e lo zucchero. Uniamo il latte con il burro disciolto ed impastiamo tutti gli ingredienti prima con un cucchiaio e poi a mano. Creiamo le forme, pennelliamo la superficie con del latte, spolveriamo con la granella di zucchero e le mandorle tritate grossolanamente e cuociamo in forno a 160° per 50 minuti.

pc2

Lo gnomo contadino Augusto Tocci oggi parla di ortiche,un’erba molto importante dalle innumerevoli proprietà. Pestiamo dei pinoli, uniamo del formaggio  parmigiano grattugiato e continuiamo a pestare, uniamo un goccio di olio e un pochino di succo di limone. Uniamo quindi anche delle ortiche bollite e continuiamo a pestare fino ad ottenere un sugo, adatto a condire delle trenette o delle chitarrine. Augusto le usa come condimento per delle uova di quaglia,per rimanere in tema pasquale.

pc1

Venerdì pesce con Gianfranco Pascucci, che oggi propone le seppie utilizzandole per preparare un primo piatto: gli spaghetti alle seppie. Lessiamo gli spaghetti in acqua bollente e salata, prepariamo il sugo tagliando sottilmente mezza cipolla,la facciamo soffriggere in padella con un goccio di olio, uniamo una manciata di capperi,un paio di foglie di alloro.

pc2

Uniamo uno spicchio di aglio schiacciato, un paio di peperoncini tagliati finemente, un pomodoro tagliato a fette grosse,  uniamo poi le seppie tagliate a quadratini piccoli, sfumiamo con un po’ di vino bianco,copriamo col coperchio a facciamo cuocere venti minuti, poi uniamo un pochino di nero di seppia e facciamo cuocere altri dieci minuti.Scoliamo gli spaghetti nel sugo e mantechiamo unendo un goccio di acqua di cottura.Ultimiamo spolverando con del pecorino sardo.

pc1