AnnoUno – Puntata del 8/05/2014 – Anticipazioni, temi e ospiti.

Anticipazioni, temi ed ospiti della puntata di AnnoUno in onda, su La7, il 8 maggio 2014.

announo

Dall’AnnoZero, all’AnnoUno. E’ servito a questo, Servizio Pubblico: a trovare un nuovo appiglio, a ripartire da Uno, dai giovani. Quest’ultimi, infatti, saranno i protagonisti del nuovo programma, in onda da questa sera, su La7, ideato e costruito dalla squadra di Servizio Pubblico, capeggiata da Michele Santoro. 24 giovani interagiranno tra loro sui temi più caldi dell’attualità, per poi confrontarsi con i politici che, ospiti in studio, avranno seguito il loro dibattito. I ragazzi selezionati su e giù per l’Italia hanno esperienze diversissime. Tra di loro, ad esempio, ci sono: Niccolò, della famiglia Ferragamo, formatosi in Bocconi ed alla London University; Mariano, venditore ambulante di calzini; e Filippo che ha partecipato al Grande fratello.

A capo della ciurma, nelle inedite vesti di conduttrice, Giulia Innocenzi, che accoglierà una new entry nella squadra di Santoro, la Iena Pablo Trincia; molte le conferme, tra cui: Gianni Dragoni, che sarà il ‘controllore dei numeri’, Luca Bertazzoni, che sarà l’inviato, Vauro e Marco Travaglio, che avrà una finestra elettorale. Inoltre, il primo politico a concedersi all’arena di AnnoUno sarà il rottamatore Matteo Renzi, attuale Presidente del Consiglio; ma, fa sapere Innocenzi, sono stati invitati tutti, anche Beppe Grillo e Silvio Berlusconi. Tuttavia, al momento, le puntate a disposizione dei politicanti sono solo quattro, ma chissà che, in caso di positivo riscontro dell’Auditel, AnnoUno non possa tornare a breve. D’altronde, ha detto Santoro: “Per me è importante lavorare nel futuro in una rete come La7 costruendo nuovi formati televisivi. Non esiste nessun problema tra me e Cairo. Se l’editore mi chiedesse di rinunciare a questo impegno lo faccio pur avendo sottoscritto un contratto. La7 resta il vertice dell’indipendenza dell’informazione in Italia“. Tuttavia, il giornalista salernitano non esiterebbe a tornare in Rai: “Mi trovo benissimo dove sto. Se la Rai mi offrisse un programma una tantum accetterei. La Rai è un pezzo fondamentale nella mia vita. Tutto questo, però, con il permesso di Cairo. Attualmente ci vuole la liberatoria. Certo mi piacerebbe farlo un programma per la Rai. Ho tantissime idee non realizzate e vorrei vederne in onda qualcuna… su Rai2“.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter