La prova del cuoco – Puntata del 10/05/2014 – Moroni, Cattelani e De Riso protagonisti.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 10 maggio 2014, con Antonella Clerici.

pc1

Come ormai ogni sabato il fischio d’inizio della puntata de La prova del cuoco è per le 11:40 con un’anteprima di circa venti minuti, in cui la protagonista è Anna Moroni, che fa lezioni di cucina a niente di meno che all’incapace Marco Di Buono. La rubrica della cuoca, per l’appunto, si chiama “A scuola di Anna con Marco Di Buono” e la lezione di oggi riguarda la preparazione di un classico secondo piatto: il polpettone ai wurstel. Sbucciamo e tagliamo le carote la parte più grande a rondelle, quella più piccola a listarelle e le facciamo bollire. In una ciotola mettiamo il macinato di carne, un uovo intero, un rosso, il pane in cassetta privato della crosta ed ammlollato nel latte e strizzato, o in alternativa per i celiachi possiamo mettere una patata bollita, un pizzico di sale e di pepe, un pizzico di noce moscata, il prezzemolo sminuzzato, il parmigiano e amalgamiamo tutto energicamente.

pc1

Stendiamo il composto su della carta da forno leggermente bagnata, spalmiamo il composto ottenendo un rettangolo, mettiamo sopra al centro due wurstel interi e intorno gli altri due tagliati a rondellini, i pezzettini di carota sbollentata e aiutandoci con la carta forno chiudiamo arrotolando e formando il polpettone che poi fissiamo come se fosse una caramella.

pc2

Lo mettiamo a bollire nell’acqua in una pentola capiente, se invece lo vogliamo fare arrosto spalmiamo sopra al polpettone un uovo sbattuto e un po’ di pane grattugiato, sempre avvolto e poi arrostito in padella. Una volta cotto lo facciamo raffreddare, lo tagliamo a fette e lo serviamo con una salsa a piacere. Buon appetito.

pc3

Mezzogiorno si avvicina, quindi fine anteprima, reclame, sigla e l’arrivo in studio di Antonella, che raggiunge Andrea Casamento, che noi della redazione salutiamo calorosamente e ringraziamo per la sua straordinaria gentilezza, al pianoforte per qualche canzoncina e per ricordare l’appuntamento di stasera con Ti lascio, che riserverà un sacco di sorprese, i saluti iniziali e andiamo a fare la spesa al mercato con Beppe Bigazzi. Abbiamo quindi una sfida tra due squadre di diverse località, che presentano dei prodotti e con questi preparano una ricetta, una sorta di campanile italiano e per l’appunto in questa sfida partecipano ex concorrenti di questa gara. A scontrarsi questa volta ci sono la Liguria e l’Abruzzo.

pc1

Elda e Cinzia, madre e figlia di Borgio Verezzi (provincia di Savona), nella cucina verde preparano il “cappon magro”, mentre i coniugi Peppino e Angela di Guardiagrele (provincia di Chieti), nella cucina rossa propongono i  “tacconcelli con fave fresche, cipollotto e guanciale”. Per Beppe quindi un bel compito, quello di parlare di eccellenti prodotti narrandone l’origine e le innumerevoli proprietà, nonchè curiosità su come si ottengono. Due piatti veramente semplici in cui la differenza la fanno la qualità dei prodotti usati.

pc2

Tutti da Anna Moroni, che propone la sua ricetta della domenica, quest’oggi una lezione per imparare a preparare e cucinare un tipico secondo piatto: gli uccelletti scappati e i fagioli all’uccelletto.Si tratta di involtini di carne, un piatto tipico contadino toscano. 

pc2

Stendiamo le fette di carne, su ognuna mettiamo dei pezzettini di pancetta, qualche fogliolina di salvia e li arrotoliamo ad involtino. Li avvolgiamo quindi ognuno in una fetta di pancetta. In una padella scaldiamo un goccio di olio con uno spicchio di aglio, poi uniamo i fagioli già cotti e la salvia. Dopo un paio di minuti uniamo un pochino di salsa di pomodoro e pepiamo. Tagliamo a pezzettini la salsiccia luganega, formiamo degli spiedini mettendo negli stecchetti due/tre involtini alternati ad un pezzetto di luganega. Li mettiamo a rosolare in padella con una noce di burro che prima fondiamo, sfumiamo quindi con il vino bianco, uniamo altre foglioline di salvia e facciamo cuocere 10 minuti. Serviamo gli spiedini con i fagioli.

pc1

Lorenzo Branchetti e Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia, coadiuvati da Tata Francesca, che intrattiene i bambini, propongono una ricetta anche questa volta gustosa e invitante. Prepariamo quindi insieme ai bambini per deliziare il loro ma anche il nostro palato, i muffin, ma questa volta non quelli classici, dolci, ma i muffin salati.

pc1

In una ciotola mettiamo la farina e il latte, uniamo il lievito, l’uovo, il burro e amalgamiamo bene tutto, facciamo lievitare l’impasto così ottenuto per circa un’ora, poi lo mettiamo in una tasca da pasticcere che prima ungiamo con un pochino di olio e versiamo il composto negli stampini da muffin leggermente unti. Li spennelliamo  con latte e un uovo sbattuto e decoriamo a piacere con semi di sesamo, semi di papavero, mandorle e noci. Li facciamo riposare ancora per circa 15 minuti a temperatura ambiente e poi li mettiamo in forno già caldo a 180° per crica 15 minuti, o comunque fino a cottura desiderata. Una volta raffreddati li togliamo dagli stampini, li tagliamo a metà come fossero panini e li farciamo a piacere con fettine di taleggio o altri formaggi e salumi a piacere come salame crudo o mortadella. Li richiudiamo e buon appetito.

 pc2

E’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere dei pasticceri Sal De Riso, che oggi ci regala una sua ricetta davvero sensazionale: dalle sue abili mani e dalla sua creatività oggi propone il paradiso di fragole e menta piperita. Facciamo bollire 500 g di panna con della menta piperita, poi la filtriamo e facciamo raffreddare, uniamo lo zucchero e un po’ di panna montata e amalgamiamo tutto. In un’altra ciotola mettiamo della polpa di fragole frullate, uniamo dello zucchero, un foglio di gelatina al naturale e inseriamo tutto nel crespino ossia un imbuto grande, riempiamo degli stampini di silicone a forma di cuoricini con il composto di fragole e surgeliamo il tutto.

pc2

Alla base di uno stampo da torta mettiamo un po’ del composto fatto all’inizio che risulterà liquido, inseriamo all’interno i cuoricini di fragole che abbiamo congelato e rimettiamo nell’abbattirore. Prepariamo una bavarese di fragole con una base di 150 f di crema pasticcera classica e misceliamo con 400 g di polpa di fragole frullate, uniamo un foglio di gelatina sciolta, uniamo poi della panna semimontata e amalgamiamo tutto.

pc3

Prepariamo poi un classico pan di Spagna alto circa 1 cm, lo inzuppiamo con una bagna di vaniglia e lo farciamo con la bavarese alle fragole fatta. Mettiamo quindi sopra la panna cotta alla menta con le cupolette di gelatina di fragole, copriamo tutto con altra bavarese fatta e ancora tutto in abbattitore. Glassiamo con una gelatina di fragole fatta come prima però bollendo le fragole con lo zucchero. Decoriamo con biscottini fatti con lo zucchero rosso e con pezzetti di fragole.

pc1