“Servizio pubblico” e “Virus” si contengono il pubblico puntando sugli ospiti.

Crollo dei talk show politici, ora si punta agli ospiti. Virus attacca con Renzi, Servio Pubblico risponde con Bersani.

virus

Inutile negarlo o girarci intorno: i talk show politici hanno stufato. Del resto dovevano aspettarselo, successe la stessa cosa qualche anno fa con i reality. Ora, come allora, appena un genere va bene ecco che in men che non si dica ne nascono a iosa di programmi simili dello stesso filone. E la gente si stufa. Successe una manciata di anni fa con i reality, si moltiplicarono a dismisura e il pubblico fu costretto a emttere un freno e a farli andare tutti male, tranne i due pilastri. Sta succedendo ora anche i talk show politici. Vuoi la mancanza in questo periodo di veri colpi politici, vuoi la mancanza di una vera opposizione essendo il governo attuale frutto di accordi che fanno comodo a tutti, i vari talk stanno subendo un vero tracollo dal punto di vista dell’auditel.

Ballarò è crollato, Servizio pubblico è crollato, La Gabbia non va bene, diMartedì non è certamente un successo e le aspettative erano ben altre, Virus non è mai decollato. Si salvano solo Pizzapulita e Quinta colonna, che stanno mantenendo il pubblico delle passate stagioni. E mentre qualcuno ci sta vedendo lungo e sta cambiando argomenti, vedesi Bruno Vespa e il suo Porta a porta che ora tratta molto meno la politica e si occupa molto di più di cronaca, televisione e varietà, con ascolti lusinghieri, altri programmi molto simili addirittura si sovrappongono e l’unico modo per cercare di accaparrarsi più pubblico è puntare all’ospite.

Stasera un nuvo scontro tra Virus, che viaggia intorno al 4%, e Servizio pubblico, crollato quesat’anno al di sotto del 6%. Nicola Porro cerca di recuperare terreno puntando niente di meno che sul Presidente del consiglio Matteo Renzi. In studio anche il giornalista Mario Giordano, mentre in collegamento  il manager-imprenditore Franco Moscetti e la corrispondente di Al Jazeera English a Londra, Barbara Serra. Inoltre focus sul jobs act, il Tfr in busta paga, le resistenze dei poteri forti e della minoranza Pd, i “tormenti” delle partite Iva e dei proprietari di casa. Appuntamento con il fact-checking di Virus e la social room con Greta Mauro. E Michele Santoro che fa? Non sta di certo a guardare, e punta sull’uomo dello stesso partito di Renzi ma che gli sta facendo opposizione: Pier Luigi Bersani, deputato ed ex segretario del Partito democratico, e l’economista Thomas Piketty, autore del libro ‘Il capitale nel XXI secolo’.

Insomma se per risalire la china degli ascolti è guerra per gli ospiti siamo proprio alla frutta…

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter