La prova del cuoco – Puntata del 28/10/2014 – “Anna contro chi?” e Sergio Barzetti.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 ottobre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena e spensierata. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

Antonella raggiunge Mister Alloro, oggi particolarmente ilare. Sergio Barzetti, il maestro di cucina di oggi, ci propone una delle sue imperdibili ricette. Oggi, utilizzando la zucca gentilmente offerta da Carlo Cambi, prepara la teglia golosa di rigatoni alla zucca.

Ingredienti:

    • 420 g di rigatoni, 300 g di zucca delica, 1 vaschetta di cavolini di Bruxelles, 1 porro, 2 foglie di alloro, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 400 ml di latte, 300 g di zucca Mantovana, 100 g di grana, 300 g di cacio bucato, 4 cucchiai di semi di zucca decorticati, sale.

Pelare e mondare la zucca delica e tagliarla a dadini, disporla in una casseruola con due cucchiai d’olio, il porro tagliato a rondelle e il sale, coprire e lasciare cuocere a fiamma bassa, fino a che la zucca non risulti ben stufata. A parte in un’altra casseruola, mettere la zucca mantovana tagliata a pezzetti con il latte, la metà dei semi di zucca, il sale e la foglia di alloro, fare bollire per circa 12 minuti a fiamma moderata, togliere dal fuoco e omogeneizzare con un frullatore ad immersione, mantecare con la metà del cacio bucato e la metà del grana grattugiato. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, alla quale saranno stati aggiunti anche i cavolini mondati, lavati e tagliati a metà. Scolare la pasta al dente, condirla in una bacinella con la zucca stufata, la crema di zucca mantovana e una generosa spolverata di grana, disporla in una teglia da forno spennellata con olio di zucca ed ultimare con il cacio grattugiato grossolanamente, infornare a 200°C fino a completa gratinatura e servire.

Una missione impossibile può diventare possibile? Beh dipende, a volte sì, altre no, ma a riuscirci sempre è Evelina Flachi, che ogni volta propone una ricetta saporita e gustosa ma alleggerrita, con accorgimenti particolari che ne fanno un piatto leggero e salutare. Oggi la Dottoressa e nutrizionista propone gli involtini di carne light.

Ingredienti:

  • 140 g tagliata di vitello a fettine, 20 g mortadella, 30 g spinaci, 20 g senape, brodo vegetale, rosmarino, semi di sesamo, sale e pepe.

In una padella antiaderente cuocere con rametto di rosmarino o aromi a piacere le fettine di tagliata di vitello o di pollo con un cucchiaio di brodo vegetale alla fine per tenerla morbida. Aggiungere poco sale e pepe q.b. Fare raffreddare. Cuocere a parte gli spinaci o cicoria in pentola coperta con un cucchiaio di brodo vegetale. Fare raffreddare. Prendere le fettine di carne raffreddate e spalmarle all’interno con la senape prima di riempirle con gli spinaci e la porzione di mortadella. Fare l’involtino adornarlo con semi di sesamo e fermarlo con stuzzicadente adornato con piccolo dadino di mortadella. Presentare il piatto guarnito con insalata di rucola mista ben colorata (carote, pomodorini ecc).

E’ il momento dello spazio dedicato alla pizza; a presiederlo, il “re della pizza“, il simpatico Gino Sorbillo, che anche oggi è pronto a proporre una straordinaria e coloratissima creazione: la racchetta di pizza.

Ingredienti per 6 persone:

  • Per l’impasto: 200g d’acqua, 200g di farina biologica, 120g di farina integrale biologica, 10g di sale, 1g di lievito di birra fresco.
  • Per il condimento: olio e.v.o., prosciutto crudo, 100g di ricotta fresca, 100g di spinaci lessati, 100g olive taggiasche, 250g zucchine stufate, 200g fette di fior di latte del giorno prima.

Prepariamo 200 grammi di acqua in cui sciogliamo 1 grammo di lievito di birra fresco, aggiungiamo lentamente 200 grammi di farina biologica 0 e impastiamo, aggiungiamo poi 10 grammi di sale e cominciamo a mettere farina integrale biologica a pioggia per 120 grammi. Continuare ad impastare fino a formare una massa compatta e morbida. Mettere la massa intera a lievitare in un recipiente coperto da un tappo. Alla fine otteniamo un impasto di 520 grammi. Dopo 8 ore prepariamo il forno bello caldo a 250 gradi non ventilato. Stendiamo la pasta della pizza e posizioniamola in forma ovale nella placca rettangolare da forno dove abbiamo messo della carta da forno. Mettiamo a destra della pasta stesa (al centro del lato corto) circa 100 grammi di ricotta mista a spinaci, tiriamo su i lembi laterali solo attorno a questo condimento e chiudiamo la parte alta con la punta delle dita. Nella parte tonda rimanente mettiamo del fior di latte tagliato a fettine piccole, le zucchine stufate e le olive taggiasche (otterremo così un effetto parmigiana di melanzane). Cuocere per 12-15 minuti e aggiungere un filo di olio extravergine di Oliva a crudo. Servire a fette.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter