La prova del cuoco – Puntata del 05/11/2014 – “Chi batterà lo chef?”, Luisanna Messeri e Sergio Barzetti.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 5 novembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc3

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica della cucina del casale, prepara l’ indivia al gratin con prosciutto e emmenthal.

Ingredienti:

  • 6 cespi di indivia belga, 12 fette di prosciutto cotto, 300 g di emmenthal grattugiato, 500 ml di latte intero, 30 g di amido di mais, 1 pizzico di noce moscata, sale e pepe colorato
  • Per la crème fraiche: 50 ml di panna fresca, 50 ml di yogurt greco, un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di sale

pdc1

Lessiamo in acqua bollente e salata per dieci minuti, asciugandola poi bene, l’indivia. In un pentolino mettiamo il latte, sciogliamo la maizena e facciamo raddensare il tutto sul fuoco. Prepariamo la crème fraiche mescolando in parti uguali 50 ml di panna fresca con 50 ml di yogurt greco, un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di sale.

pdc2

Uniamo la salsa al composto di latte, uniamo la noce moscata e cuociamo ancora un minuto. Poi aggiungiamo metà del formaggio emmenthal. Avvogiamo  l’indivia con una fetta di prosciutto, chiudiamo con dello spago alimentare, mettiamo in una teglia e versiamo sopra la crema fatta. Spolveriamo con l’emmenthal rimasto e inforniamo a 200° per 10 minuti, poi altri5 minuti sotto al grill. Buon appetito.

pdc3

La canzoncina “com’è bello far la spesa da Trieste in giù” introduce Anna Moroni, che arriva con il suo carrello colmo di ingredienti: ha fatto la spesa! Questa rubrica, dedicata alla spesa ed al risparmio, ci insegna a preparare piatti con i prodotti di stagione a buon mercato. Quest’oggi facciamo uno splendido secondo piatto a base di carne e funghi: il   girello con provola affumicata speck e funghi .

Ingredienti:

  • 6 fettine sottili di girello , 1 provola affumicata, 6 funghi champignon, 1 fetta di speck Alto Adige, 1 mazzetto di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco secco, farina q.b., olio extravergine di oliva, sale e pepe

pdc1

Facciamo una piccola incisione su ogni fettina di girello, le passiamo nella farina e le cuociamo in padella per 7/8 minuti con un goccio di olio extravergine di oliva. Saliamo, le giriamo, quindi sfumiamo con il vino bianco, copriamo e lasciamo cuocere qualche minuuto. Tagliamo a fettine i funghi, li cuociamo in padella con un goccio di olio, quindi saliamo e uniamo il prezzemolo tritato.

pdc2

Su ogni fettina di carne mettiamo una fettina di provola, copriamo e lasciamo sciogliere bene il formaggio. Tagliamo lo speck a listarelle e lo facciamo diventare croccante in padella con un goccio di olio. Impiattiamo mettendo le fette di carne e formaggio, sopra parte dei funghi, gli altri li mettiamo a lato e sopra mettiamo lo speck croccante. Buon appetito.

pdc3

E’ il momento di raggiungere Sergio Barzetti, per quello che dovrebbe essere un passo a due ma, come osserva Antonella, visto che ha sempre fatto tutto Barzetti, diventa un passo tra il cuoco e l’alloro, ormai simbolo di Sergio. La rubrica infatti si chiama “Lui e l’alloro” e Sergio oggi propone la pasta incavolata .

Ingredienti:

    • 300 g di fusilli integrali, 1 cavolfiore, 1 broccolo romanesco, 1 broccolo siciliano, 200 g di cavolini di Bruxelles, 150 g di cavolo cinese , 2 arance non trattate, 150 g di pinoli, 80 g di caprino fresco, 6 cucchiaio di olio extra vergine di oliva, 2 foglie di alloro, finocchietto fresco per guarnire, sale

Puliamo e dividiamo in cimette il broccolo romanesco e quello siciliano, laviamo  i cavolini di Bruxelles,li mettiamo in acqua bollente, profumata con scorza d’arancia, quindi li facciamo cuocere per circa 8 minuti, saliamo e lasciamo riposare nella loro acqua. Sfogliamo il cavolfiore, lo incidiamo sulla costa centrale, lo mettiamoin acqua bollente profumata con una foglia di alloro, qualche scorza di arancia e una bacca di gineproe facciamo  cuocere 8 minuti, saliamo e lasciamo nella sua acqua.

pdc2

Laviamo  e tagliamo finemente il cavolo cinese. In una padella in acqua bollente e salata lessiamo la pasta unendo anche le cimette di cavolo romanesco e siciliano.  In una ciotola mettiamo i cavolini di Bruxelles , il succo di un arancia, i pinoli, metà caprino e 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, frulliamo quindi tutto ad immersione e saliamo. Scoliamo la pasta con le cime di broccoli, condiamo con la salsa fatta e serviamo su un letto  di cavolo cinese affettato finemente e decoriamo con il cavolfiore all’arancia e foglie di finocchietto fresco. Buon appetito.

pdc1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter