Linea Bianca – Seconda puntata del 03/01/2015 – Con Massimiliano Ossini. Anticipazioni e temi.

Linea Bianca – Seconda puntata del 3 gennaio 2015 con Massimiliano Ossini. Anticipazioni, temi e luoghi.

bianca2

Dopo il programma dedicato all’ambiente marino e a tutto ciò che lo circonda, Linea Blu, che due settimane fa ha terminato il ciclo annuale di puntate, e dopo il programma che si dedica alla natura, al territorio e tutto ciò che lo circonda, Linea Verde, in onda ogni domenica mattina, a Raiuno mancava giusto un programma dedicato alla montagna e a ciò che la circonda. Ecco quindi che da sabato scorso ha preso il via Linea Bianca, il programma fratello degli altri due e dedicato appunto alla motnagna. Alla conduzione c’è Massimiliano Ossini, già apprezzatissimo conduttore qualche anno fa, per diverse edizioni di Linea Verde. Per Linea Bianca si tratta della seconda edizione visto che il programma fu testato, per solo qualche puntata, nell’ormai lontano 2001.

linea4

Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo ad una natura incontaminata. Sugli sci per raccontare le bellezze delle montagne italiane ci saranno Massimiliano Ossini e Alessandra del Castello, giovane e brava maestra di sci.
Ma non solo neve, curiosità, sapori, personaggi e divertimento: dal dissesto idrogeologico al problema della sicurezza in montagna, alla tutela e difesa dell’ambiente; queste alcune delle interessanti tematiche, di grande attualità, che verranno affrontate nel corso dei diversi appuntamenti che ci accompagneranno sino ai primi di aprile.

bianca8

Nella seconda puntata di oggi, andiamo alla scoperta dell’Adamello, un comprensorio sciistico a cavallo tra Lombardia e Trentino. Con il  contributo della Guardia Forestale, si riuscirà a racchiudere in una sola puntata un vasto territorio che va dalle Alpi Svizzere e Austriache al Gruppo Ortles Cevedale, a quello Adamello-Presanella. Si arriverà a Cresta Croce, dove Massimiliano, sarà in compagnia di Lino Zani, che nel 1984 ricevette al rifugio sull’Adamello gestito dai genitori, la visita di Karol Wojtyla ossia Giovanni Paolo II e dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

Inoltre spazio anche al divertimento con la rubrica “Scio a modo mio”, una raccolta di videoclip inviati direttamente dai telespettatori. Non mancherà una visita alla Galleria WWI, al Museo della Guerra Bianca e una passeggiata nel Parco dell’Adamello, parte di quell’area protetta di 250.000 ettari, la più grande delle Alpi, che è considerato il “ponte tra due parchi”. Tradizione, cultura, artigianato unite a divertimento e scenari da lasciare senza fiato, faranno comprendere a pieno il perché “la montagna resta sempre maestra di vita“.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter