La prova del cuoco – Puntata del 17/01/2015 – Ricetta della domenica, Natalia Cattelani, nonno&nipote, tata Francesca.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 17 gennaio 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

cp2

La sigla introduce Antonella che saluta il pubblico e annuncia una puntata ricchissima di ricette.Si inizia con Anna Moronie la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una ricetta da leccarsi i baffi, un ottimo secondo piatto: l’arrosto bardato con erbe aromatiche e spicchi di carciofo.

Ingredienti:

  • 1 kg di cappello del prete, 6 fette di prosciutto crudo, 50 g di burro, 1 spicchio di aglio, timo e salvia freschi, mezzo cucchiaio di pepe verde in salamoia, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio extravergine di oliva, rametti di rosmarino
  • per il contorno: 4 carciofi, 1 spicchio di aglio, prezzemolo, sale e pepe

cp2

Tritiamo nel mixer le varie erbe aromatiche, ossia timo, salvia e rosmarino e un pezzettino di burro. Stendiamo le fette di prosciutto crudo allineandole bene e ci spalmiamo sopra il trito di erbe e burro, saliamo, mettiamo sopra il pezzo di carne e la avvolgiamo bene, ossia la bardiamo, nelle fette di prosciutto e leghiamo bene con lo spago da cucina. In un bel tegame capiente scaldiamo un goccio di olio extravergine di oliva con uno spicchio di aglio, mettiamo l’arrosto e lo facciamo ben rosolare su tutti i lati in modo da sigillarlo. Quindi aggiungiamo il vino, il pepe verde, rosmarino e lo facciamo cuocere a fiamma moderata per 20 minuti, poi trasferiamo nel forno e continuiamo la cottura a 200° per un’ora.

cp1

Per il contorno puliamo bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure, puliamo il gambo, con il coltellino da sotto tagliamo sottilmente facendo un senso rotatorio e togliendo quindi la parte esterna.  E così i carciofi sono puliti li tagliamo a fette e li mettiamo in una padella con un goccio di olio e uno spicchio di aglio, saliamo e li facciamo cuocere facendoli rosolare bene e unendo anche il prezzemolo tritato. Tagliamo l’arrosto a fette e lo serviamo con i carciofi. Buon appetito.

cp3

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, quello della giornata del sabato è di Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia. La cuoca oggi propone una ricetta completa e abbastanza complessa: i quadrotti con ceci salsiccia e cavolo nero.

Ingredienti:

  • Per la sfoglia: 3 uova, 300 g di farina
  • Per il ripieno: 250 g di patate lessate, 250 g di ceci cotti, 1 scalogno, 50 g di grana grattugiato, 100 ml di panna
  • Per il condimento: 3 salsicce,4 foglie di cavolo nero, 50 g di nocciole sgusciate e spellate, 1 spicchio di aglio, rosmarino

cp2

Facciamo la sfoglia impastando le uova con la farina, tenendo scarsa la farina e lasciandone un paio di cucchiai da parte. Lasciamo riposare il composto e poi lo stendiamo aiutandoci con la macchinetta apposita. Per il condimento scaldiamo una padella antiaderente senza niente dentro, uniamo le salsicce sbriciolate, uno spicchio di aglio, rosmarino e le facciamo ben rosolare in modo che anche si cuociano. Puliamo le foglie di cavolo nero e le tagliamo a pezzettini.

cp1

Prepariamo il ripieno e tagliamo finemente lo scalogno, lo facciamo appassire in una padella con un goccio di olio, poi uniamo i ceci già cotti e la patata lessata e schiacciata, amalgamiamo bene tutto e cuociamo qualche minuto, infine insaporiamo con un pochino di pepe e grana e amalgamiamo, inumidiamo un pochino il ripieno affinchè non risulti secco unendo un pochino di panna. Su metà della sfoglia stesa mettiamo il ripieno a mucchiettini, richiudiamo con l’altra sfoglia e ne ritagliamo i quadrotti che lessiamo un paio di minuti in acqua bollente e salata. Li scoliamo nella salsiccia, amalgamiamo bene e uniamo  il cavolo nero e le nocciole tritate. Buon appetito.

cp3

Suona la campanella, c’è Tata Francesca. E’ il momento della merenda, e la tata ce ne consiglia una molto gustosa e salutare, per i bambini e non solo. La merenda è un pasto spesso bistrattato, eppure è un pasto importante, come gli altri. Oggi, realizziamo gli smoothie alla mela e kiwi.

Ingredienti:

  • 3 mele golden delicious, 3 kiwi maturi, 1 vasetto di yogurt bianco intero cremoso, 1 cucchiaio di zucchero di canna, 2 gocce di limone o lime

cp2

Sbucciamo i kiwi e le mele, quindi due le tagliamo a fettine, mentre  i kiwi li tagliamo a pezzettini. Mettiamo nel frullatore lo yogurt greco intero, i pezzettini di kiwi, le fettine di mela e frulliamo tutto unendo anche un goccino di acqua affinchè il composto risulti più morbido e a piacere un goccio di succo di limone e lo zucchero.

cp1

Dall’altra mela trogliamo il torsolo e la tagliamo a rondelle, mettiamo le rondelle di mela su una teglia foderata con carta da forno e le inforniamo a 80° per ben 5 o sei ore (sì è giusto avete capito bene, ore!!!) Serviamo lo smoothie con le chips di mele. Buona merenda.

cp3

Ed ora I Racconti del bosco” con lo gnomo Augusto Tocci che fa da guida al follletto Lorenzo Branchetti nella preparazione di pietanze gustose ad alto valore nutrizionale e poco costose. Oggi Augusto in occasione del 17 gennaio, Sant’Antonio,periodo di macellazione casalinga del maiale, parla dei “ciccioli di maiale”, un prodotto alimentare ottenuto dalla lavorazione della cotenna del maiale. Si tratta di un alimento tipico della tradizione contadina che veniva consumato insieme alla polenta. Oggi, si utilizza  soprattutto per accompagnare aperitivi ed antipasti.

cp1

Come ogni sabato che si rispetti non può di certo mancare l’angolo del dolce, ed oggi ritroviamo Pietro Macellaro, un pasticcere ma che si dedica anche all’ gricoltura visto che ha un’azienda agricola nel cilento. Presenta i suoi esclusivi e gustosissimi biscotti

Ingredienti:

  • Per i namaì: 300 g di burro, 120 g di zucchero a velo, 48 g di uova intere, 30 g di cacao amaro, 360 g di farina 00, 150 g di nocciole tostate, 1,2 g di sale
  • Per i namarà: 250 g di farina 0, 100 g di burro, 175 g di zucchero semolato, 100 g di nocciole, 100 g di mandorle, 63 g di uova intere, un pizzico di cannella. 

cp1

Per i namaì mettiamo il burro e la farina in planetaria, oppure impastiamo a mano,  e facciamo la cosiddetta sabbiatura, poi uniamo lo zucchero a velo, le uova, il cacao amaro, il sale e le nocciole tostate. Trasferiamo il composto che sarà bello morbido in un quadrato di acciaio che mettiamo tre ore in frigorifero, poi lo tagliamo a forma di biscotti a piacere. Per i namarà mettiamo in planetaria zucchero e burro, impastiamo, mettiamo a filo le uova intere, uniamo nocciole, mandorle e cannella, una volta amalgamato bene tutto, lavoriamo a mano l’impasto, ne ricaviamo dei filoncini da 500 g o 250 g  e li mettiamo in frigorifero a rapprendere per due ore. Tagliamo ora a fettine entrambi i composti, li mettiamo su una placca foderata con carta da forno e cuociamo a 160° per 20/25 minuti, variando la cottura a seconda dello spessore dato ai biscotti. Buon appetito.

cp2

Infine ecco Antonella per la gara dei cuochi, che oggi vede nel pomodoro Verdiana e nel peperone la madre, Enrica Bonaccorti. Con loro ci sono gli chef Cesare Marretti e Simone Loi. Il tempo scorre a parlare con le due ospiti e la gara viene vinta dal peperone, con il 59% di preferenze del pubblico in studio.

cp1

SeguiUnDueTre.com su

Facebook | Twitter