La prova del cuoco – Puntata del 21/01/2015 – “Chi batterà lo chef?”, ricette di Barzetti, Moroni e Messeri.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 21 gennaio 2015, con Antonella Clerici. c7

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

La cuoca dalla chioma fiammante, la rossa Luisanna Messeri, o meglio, “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica, quest’oggi propone un’altra ricetta della tradizione, preparata, come sempre, nella sua cucina, la cucina del casale. Oggi realizziamo la zuppa di ceci radicchio e rosticciana.

Ingredienti:

  • 500 g di ceci piccolini, 1 kg di costine di maiale, 1 barattolo di pomodorini di collina, conserva di pomodoro, 100 g di pancetta stesa, salvia e rosmarino, 1 spicchio d’aglio, 2 cespi di radicchio di Treviso, fette di pane toscano raffermo, olio extravergine d’oliva, sale e pepe

Lessate i ceci, dopo averli tenuti a bagno per un giorno intero, con due foglie di salvia e uno spicchio d’aglio vestito. Fate un battutino con la pancetta, uno spicchio d’aglio, la salvia e il rosmarino e fatelo appassire sul fuoco basso con un poco di olio. Mettete la carne a rosolare, condite con sale e pepe, aggiungete il radicchio tagliato a listarelle, ¾ di ceci interi, il pomodoro per dar colore, mescolate di tanto di tanto e poi aggiungete il resto dei ceci frullati con un poco di acqua di cottura. Lasciate cuocere e ritirare per 20 minuti, aggiustate di sale e pepe. Tagliate a fette il pane, fatelo tostare e disponetelo nelle scodelle, versate un ramaiolo di zuppa con la carne, una macinata di pepe di macinello e portate in tavola bella fumante. Piatto unico.

c2

Anna Moroniì arriva con il carrello del supermercato colmo di ingredienti: ha fatto la spesa! Questa rubrica, dedicata al recupero, quindi risparmio, ci insegna a preparare piatti con i prodotti di stagione a buon mercato. Quest’oggi facciamo un piatto sfizioso e di grande effetto: bauletti di tacchino con funghi porcini.

c4

Ingredienti:

  • 6 fettine spesse di tacchino, 10 g di funghi porcini secchi, 1 cucchiaio di burro, 250 g di latte intero, 25 g di burro, 30 g di farina, sale e pepe, 2 uova, farina q.b., 2 cucchiai di grana, pane grattugiato, olio di semi di arachidi.
  • Per accompagnare: radicchio stufato.

Preparare la besciamella e farla ben raffreddare. Cuocere i funghi con il burro e tritarli, unirli alla besciamella insieme con il grana correggere di sale. Riempire i bauletti con il ripieno chiudere con lo stecchino e passarli prima nella farina, uovo e pane grattugiato. Friggere in padella con olio abbondante. Servire con radicchio saltato in padella.

c3

Sergio Barzetti e l’alloro. Quello che dovrebbe essere un passo a due, tra la conduttrice e il cuoco, è ormai diventato un passo tra Sergio e l’alloro. La rubrica infatti si chiama “Lui e l’alloro” ed il cuoco oggi propone la fetta di risotto al cavolo cappuccio viola.

c6

Ingredienti:

  • 300 g di riso Baldo, 180 g di cavolo cappuccio viola, 50 g grana padano, 100 g di speck tagliato a listarelle, 200 g di raspadura, 1 mazzetto di prezzemolo riccio, 1 bicchiere di vino Bonarda Oltrepò Pavese, brodo vegetale, burro, alloro, sale e pepe.

Affettate finemente il cavolo cappuccio viola, riponetene metà in una casseruola e con 20 grammi di burro ed una foglia di alloro, fatelo cuocere a fiamma moderata per circa 12 minuti. Aggiungete il riso e fatelo tostare brevemente mescolando; sfumate con il vino e lasciate evaporare completamente a fuoco vivace. Bagnate con il brodo e dopo circa 5 minuti aggiungete il rimanente cavolo tritato finemente. portate ad una cottura al dente, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo altro brodo se necessario. Regolate di sapidità. Mantecate con il grana, trasferite ancora caldo il risotto in uno stampo da plum cake, della capacità di 1 lt, imburrato. Lasciate raffreddare completamente. Sformate il risotto e Tagliatelo a fette di uno spessore di 2/3 cm. Rosolate lo speck in padella con una noce di burro. Aggiungete le fette di risotto. Guarnitele con ciuffi di raspadura e servite accompagnando con ciuffetti di prezzemolo riccio.

c5

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter