Servizio Pubblico – Puntata del 14/05/2015 – “A porte chiuse”, con Matteo Salvini.

Anticipazioni, temi ed ospiti della puntata di Servizio Pubblico in onda, su La7, il 14 maggio 2015.

s1

In Italia tutti fanno i duri ma nessuno ha coraggio“; Fedez, attraverso le telecamere di Servizio Pubblico, risponde a quei giornalisti che lo hanno attaccato dopo le sue dichiarazioni in favore dei No Expo: Filippo Facci, in particolare, sostiene di essere stato querelato dal “rapper per bambine: vuole 100mila euro, gli ho fatto la bua all’onore“. Il rapper, nel video pubblicato sul sito internet del programma di Santoro, ha commentato: “Sono stato insultato per aver espresso pacatamente il mio dissenso nei confronti della cattiva gestione di Expo. Io non ho mai incitato alla violenza. Volevo accendere un vero dibattito, non alimentare una caccia alle streghe. E ci metterò sempre la faccia”.

Veniamo, dunque, alla puntata di Servizio Pubblico in onda questa sera, su La7. A Padova è partita una raccolta firme contro sei migranti a cui una donna, Patrizia, aveva dato gratis un suo alloggio, a due passi dal centro. Una parte degli abitanti non li vuole e la storia dei rifugiati divide la città. Mentre in Italia accade questo la Commissione dell’Unione europea approva l’agenda per una nuova politica dell’immigrazione. Il piano prevede la redistribuzione dei migranti tra gli Stati membri in base a quote prestabilite: in Italia arriveranno poco meno di 2000 rifugiati. Per Federica Mogherini, “finalmente arriva una risposta europea”, per il ministro Alfano è il “giorno della verità” mentre per il leader della Lega Nord Matteo Salvini, “il piano Ue è una cagata pazzesca”.

Tra gli ospiti il leader della Lega Matteo Salvini, la deputata di Forza Italia Mara Carfagna, il deputato del Pd Roberto Speranza ed il giornalista Marco Damilano.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter