La prova del cuoco – Puntata del 12 ottobre 2015 – Tortelloni di Spisni, risotto di Barzetti, torta rustica della Moroni.

c8

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc1

Breve anteprima con l’almanacco di Antonella, la mini rubrica in cui la nostra conduttrice, che ha appena pubblicato l’omonimo ricettario/agenda, elenca il santo del giorno, il detto e le curiosità legate alla data, la pubblicità, la sigla e l’inizio della puntata. Come consuetudine, è Alessandra Spisni ad aprire il banchetto, con il suo piatto delle 13:30. Oggi, un piatto “quasi vegetariano“, annuncia Alessandra, se non fosse per quel “prossiutto“…; ecco la ricetta dei tortelloni verdi prosciutto e zucchine.

Ingredienti:

  • per la pasta: 450 g di farina per sfoglia, 4 uova, 50 g di spinaci cotti e strizzati
  • per il ripieno: 500 g di ricotta, 150 g di spinaci cotti e strizzati, 100 g di grana grattugiato, 1 uovo, noce moscata grattugiata
  • per il condimento: 3 zucchine chiare, sale grosso, 100 g di strutto, una manciata di farina bianca e rimacinata, 200 g di prosciutto crudo affettato spesso, 80 g di burro, mezzo bicchiere di vino bianco, sale

c9

Prepariamo la sfoglia per i tortelli nel classico modo, impastando la farina con le uova e gli spinaci lessati, strizzati e tritati, lasciamo riposare il panetto, quindi lo stendiamo con il mattarello.Per la salsa di condimento prendiamo le zucchine, togliamo le estremità e le tagliamo a fettine, le mettiamo sotto sale, le laviamo e asciughiamo bene, quindi le friggiamo in una padella antiaderente con lo strutto bollente, poi le scoliamo ed asciughiamo. In una padella a parte sciogliamo il burro e uniamo a rosolare bene il prosciutto crudo tagliato a dadini, poi sfumiamo con il vino bianco, saliamo, uniamo un cucchiaio di farina rimacinata e lasciamo cuocere qualche minuto. Per il ripieno in una boulle mettiamo la ricotta setacciata, gli spinaci lessati, strizzati e tritati al coltello, il formaggio grana, un uovo, una grattugiata di noce moscata e amalgamiamo bene tutto. Ritagliamo la sfoglia a rettangoli, li farciamo con il composto fatto e li chiudiamo formando i tortelloni che lessiamo in acqua bollente e salata. Li scoliamo e li condiamo con il sugo di prosciutto e con le zucchine fritte. Buon appetito.

pdc3

Nuova settimana e nuovi concorrenti nella rubrica Chi batterà gli chef? A cercare di superare tutti e cinque gli chef del gioco, portandosi a casa l’intero montepremi in palio, ossia 4.250 euro, abbiamo stavolta AnnaMaria e Irene, madre e figlia di Garlasco, vicino Pavia, che con ossibuchi alla pavese, farina, vino bianco, cipolla tritata, prezzemolo, carota, zucchina, peperoni, passata di pomodoro, burro e timo, preparano un tipico piatto pavese, gli ossibuchi alla pavese.

pdc2

Il primo ostacolo oggi è lo chef Gilberto Rossi, che con tutti gli stessi ingredienti portati dalle sfidanti propone gli ossobuchi croccanti con verdure al timo. Giudice della sfida di questa settimana è Fabio Picchi. Entrambi hanno fatto due errori: le sfidanti quelo di dimenticarsi di rosolare la cipolla, lo chef quello di servire la carne senza osso. Considerando più grave l’errore dello chef, la gara è vinta dalle sfidanti.

pdc3

Mr Alloro, alias Sergio Barzetti, anche stavolta prepara il suo cavallo di battaglia, il risotto. Oggi, in particolare, utilizza un prodotto di stagione, la zucca, recuperando anche le parti che solitamente finiscono nella pattumiera. Dunque, ecco a voi la ricetta del risotto alla zucca del Barzetti.

c6

Ingredienti:

  • 320 g di riso Vialone Nano, 400 g di zucca Bertagnina, 80 g di grana grattugiato, 50 g di semi di zucca decorticati, 1 cucchiaio di olio di zucca, 3 ml di birra artigianale di zucca, burro, brodo, alloro, sale

Togliamo la buccia della zucca, che non va buttata ma che usiamo per fare il  brodo vegetale che serve per cuocere il risotto, quindi la tagliamo a dadini abbastanza grande. Sciolgiamo il burro in una casseruoila, uniamo i cubetti di zucca, saliamo, copriamo col coperchio e la lasciamo sudare per otto minuti.Quindi aggiungiamo il riso, lo facciamo tostare, poi sfumiamo con la birra, quindi uniamo il brodo vegetale e facciamo cuocere, mescolando ogni tanto.

pdc4

Tritiamo grossolanamente i semi di zucca decorticati e li uniamo al risotto verso fine cottura, saliamo e pepiamo leggermente. Mantechiamo unendo un pochino di burro che prima lavoriamo con dell’acqua gasata, spolveriamo col grana grattugiato e con un filo di olio. Buon appetito.

pdc5

Annina Moroni prepara una delle sue ricette sciuè sciuè anche oggi, un classico della gastronomia partenopea, nonchè un cavallo di battaglia della nostra cuoca. Ecco a voi la ricetta della pizza di scarola.

c5

Ingredienti:

  • Per il ripieno: 2 kg di scarola, 2 spicchi di aglio, 100 g di uvetta sultanina, 50 g di pinoli, 50 g di olive nere di Gaeta snocciolate, 20 g di capperi, 2 acciughe sotto sale, 3-4 pomodori, peperoncino
  • Per la pasta: 20 g di lievito di birra, 400 g di farina, 200 ml di acqua, olio evo, sale

Laviamo la scarola e la tagliamo grossolanamente, quindi la facciamo stufare, abbastanza umida, in padella, con il coperchio. In una padella antiaderente scaldiamo un goccio di olio, uniamo l’aglio, i capperi, le acciughe ed pomodori tagliati e facciamo soffriggere il tutto qualche minuto. Uniamo la scarola stufata, l’uvetta ammollata in acqua e ben strizzata, le olive, i pinoli, un pizzico di sale e a piacere del peperoncino e amalgamiamo bene tutto, quindi lasciamo raffreddare.

pdc6

Prepariamo adesso la pasta lievita e mettiamo in una boulle  la farina, il lievito, un goccio di d’olio, l’acqua e impastiamo il tutto aggiungendo anche un cucchiaino di zucchero e uno di sale. Facciamo lievitare un paio di ore, quindi la stendiamo. Foderiamo una teglia a cerniera  con la  carta da forno e mettiamo alla base un disco di pasta lievita, mettiamo sopra  il ripieno fatto e  copriamo con un altro disco di pasta, sigillandone bene i bordi. Inforniamo a 190° per 40 minuti. Buon appetito.

pdc2

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Ivano Ricchebono con la sfidante Giorgia e nel peperone Martino Scarpa con il campione Francesco. E’ Francesco, essendo il campione, a scegliere quale dei due panieri di ingredienti segreti vuole per la sua squadra.Il tempo di scoprirli, di pensare a cosa realizzare e il via alla gara. A giudicare, come sempre, il trio composto da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli.

pdc1

Curioso il fatto che Francesco, venerdì quando ha vinto, era insieme proprio a Ricchebono che ora ha come avversario. I giurati premiano la perfezione del peperone, quindi Francesco si conferma campione, ma anche stavolta non vince i soldi in palio.

Ed ora tutti a tavola, e a domani.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter