La prova del cuoco – Puntata del 17 ottobre 2015 – Moroni e Pascucci, il galateo e i panini di Reponi.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un prAogramma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con l’ormai classico almanacco del giorno di Antonella.

pdc1

La sigla, la nostra conduttrice percorre lo studio salutando i componenti del cast, e al via con Anna Moroni, alle prese con una ricetta semplicissima, ma che come sottolinea la nostra cuoca, i piatti più semplici sono sempre i più difficili. Oggi infatti Anna propone gli straccetti alla pizzaiola.

Ingredienti:

  • 500 g di pezza di manzo tagliata sottile, 1 spicchio di aglio, 200 g di polpa di pomodoro in scatola, 1 presa di origano secco, 8 cucchiai di olio evo, sale e pepe

pdc2

La prima cosa da tenere sempre presente è comperare la carne giusta per questa ricetta, che deve essere la pezza o fesa di manzo. Prendiamo quindi la carne e con le mani e con un coltello ne ritagliamo gli straccetti che devono essere piccoli. Scaldiamo un goccio di olio in una padella antiaderente e quando questa sarà ben calda uniamo gli straccetti che facciamo rosolare e sigillare a fiamma molto vivace, è importante che il fuoco sia alto altrimenti la carne si indurisce, quindi la lasciamo cuocere qualche minuto, saliamo e pepiamo.

pdc1

Per il sugo, in una padella antiaderente scaldiamo un goccio di olio, uniamo a soffriggere uno spicchio di aglio, quindi aggiungiamo la polpa di pomodoro e l’organo e facciamo cuocere qualche minuto. Il sugo sarà cotto quando l’olio si deposita ai bordi della padella. Quindi mettiamo il sugo sopra gli straccetti, un pochino di origano e ultimiamo la cottura. Buon appetito.

pdc3

E’ il momento adesso di Chi batterà gli chef?, la rubrica che vede l’ultimo giorno di gara per AnnaMaria ed Irene, le due concorrenti in sfida questa settimana. Per chiudere in bellezza, dopo tre vittorie ed una sconfitta, e quindi senza la possibilità di vincere il montepremi in palio, cercano di battere lo chef Marco Parizzi, alla sua ultima volta nella rubrica perchè poi preferisce tornare nella gara finale. Essendo giudice della puntata del venerdì (oggi eccezionalmente trasmessa al sabato) la stessa Antonella che quindi segue le preparazioni e vede i piatti realizzati, si tratta di una prova a specchio in cui lo chef deve realizzare la stessa identica ricetta fatta dai concorrenti.

pdc2

Con la coppa lomellina, farina, lievito di birra, zucchero, prezzemolo, peperoncino, acciughe e aceto preparano gli gnocchi fritti con coppa lomellina. Antonella, bendata, assaggia, e a suo parere ha preferito il piatto che era alla sua sinistra, che è quello delle sfidanti che quindi vincono la gara e si portano a casa 850 euro in totale.

pdc3

La canzoncina de La paranza introduce adesso Gianfranco Pascucci, pronto anche stavolta a proporre uno dei suoi piatti di mare, stavolta un altro classico, la pasta con polpette di pesce al sugo.

Ingredienti:

  • 200 g di pasta, gli ziti
  • Per le polpette: pane raffermo, prezzemolo, 1 spicchio di aglio, sale e pepe, 300 g di pesce misto a seconda della disponibilità, 1 o 2 uova, 150 g di parmigiano e pecorino insieme, olio per friggere
  • per il sugo: 200 g di pomodori, mezza cipolla, 2 foglie di basilico, olio

pdc5

Spezzettiamo la pasta, che sono gli ziti napoletani, e li lessiamo in acqua bollente e salata. Per le polpette prendiamo del pesce di avanzo, come la coda del pesce, o dei pezzi che rimangono di tonno, merluzzo, gamberetti rosa e pesce spada, e li tagliamo finemente, quindi mariniamo con dello zenzero ed altre spezie come pepe verde, aglio, alloro, origano, finocchiella e rosmarino. Saliamo, mettiamo un pochino di salsa di soia o di succo di limone e lasciamo marinare per almeno 20 minuti. Quindi tagliamo tutto il pesce grossolanamente, mettiamo in una ciotola, aggiungiamo il pane avanzato, ma non raffermo, che prima frulliamo, il parmigiano ed il pecorino, un uovo sbattuto, un pochino di prezzemolo tagliato con le mani e amalgamiamo il tutto.

pdc4

Con il composto formiamo quindi delle polpette che friggiamo in bollente olio per friggere. Facciamo il sugo rosolando in una casseruola l’aglio con un goccio di olio, quindi aggiungiamo la salsa di pomodoro e lasciamo cuocere 20 minuti. Scoliamo le polpette e le uniamo al sugo di pomodoro e lasciamo cuocere altri 30 minuti. Scoliamo la pasta nel sugo e mantechiamo a piacere con del grana. Buon appetito.

pdc6

Insieme ad Antonella andiamo a lezione di galateo da Alessandro Scorsone, che stavolta ci insegna come comportarci correttamente a tavola, parlando stavolta di frutta. Seguiamo quindi queste regole:

  • Quando si incontra una persona, per andare a cena, l’uomo non porge mai la mano per primo alla donna
  • I semi dell’uova si possono raccogliere nel pugno chiuso di una mano
  • La banana si sbuccia con il coltello e forchetta, il frutto della banana non va mai toccato con le mani
  • Per sbucciare un’arancia ci si può aiutare con le mani
  • Anche la mela non va mai toccata con le mani, ma sbucciata tenendola nel piatto e usando coltello e forchetta, ovviamente gli appositi da frutta

pdc4

Il modenese Daniele Reponi è pronto a proporre altri due tipi di panini da lui pensati e realizzati. L’ingrediente principe di oggi è il lardo di colonnata. Usiamo dei panini fatti col grano tenero. Per il primo panino mettiamo delle fettine di lardo, facciamo scaldare qualche secondo in forno, poi mettiamo sopra delle fettine di patata prima abbrustolite in forno con una fettina di lardo e una grattata di pepe, infine mettiamo un poochino di miele di acacia, qualche pinolo e pezzettini di parmigiano reggiano.

pdc1

Il secondo panino, invece, lo facciamo con delle fettine di lardo di colonnata, scaldiamo leggermente in forno, mettiamo sopra delle fettine di pomodori, un pizzico di aneto, dei cetriolini sottaceto.

pdc2

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Diego Bongiovanni con la sfidante Nadia e nel peperone  Riccardo Facchini con la campionessa Enrica. La campionessa sceglie il paniere di ingredienti segreti che vuole per la sua squadra, il tempo di pensare a cosa realizzare e i venti minuti di tempo iniziano a scorrere. La giuria composta come sempre da Fede, Tinto e Tiziana Stefanelli è rimasta oggi molto soddisfatta da entrambe le squadre, non raggiunge un voto unanime, ma la maggioranza decide di premiare la creatività del peperone. Enrica si conferma campionessa, e stavolta vince i 500 euro visto che risponde correttamente alla domanda.

pdc3

Ed ora tutti a tavola, e a lunedì.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter