La prova del cuoco – Puntata del 15 marzo 2017 – Il menu di oggi.

antonellaMercoledì 15 marzo 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

p1Campanile italiano

La puntata di oggi si apre con una nuova sfida de il campanile italiano. Prodotti, tradizioni, usi delle varie parti di Italia raccontati da Fabio Picchi. Oggi abbiamo i campioni del Friuli, di Ragogna, Udine, con i colleghi Manuel e Alessandra che preparano la pasta fresca alle ortiche con sugo di oca al vino, e gli sfidanti del Trentino Alto Adige, Trambileno, Trento, con Mauro e Luca, che preparano l’orzotto delle valli del Leno.

p2Il televoto decreta che si confermano campioni ancora i concorrenti del Friuli, con il 58% di voti.

p3Cordon blue del Bekèr | Fabrizio Nonis

Dopo il tradizionale appuntamento settimanale con il Campanile Italiano, il secondo piatto di Fabrizio Nonis, il nostro macellaio di fiducia. Oggi, un classico, da riprodurre in casa con pochi ingredienti e semplici operazioni. Prepariamo il cordon bleu del Bekèr.

  • 800 g lonza, 200 g prosciutto cotto, 400 g formaggio di malga Carnia, 1 bicchiere di latte, 200 g gherigli di noci, 200 g mandorle pelate, 200 g pangrattato, 3 uova, 1 finocchio, 1 pompelmo rosa, sale e pepe, olio evo

cordon3Utilizzeremo la lonza di maiale. Tagliamo due fette spesse di lonza (devono essere dello spessore di un dito). Incidiamo ciascuna fetta al centro, in modo da ricavare una tasca. All’interno, mettiamo una dadolata di formaggio e prosciutto cotto (i cubetti devono essere piccoli). Chiudiamo l’apertura con uno stuzzicadenti. Per la panatura, misceliamo il pangrattato con le noci e le mandorle. Inseriamo in un mixer e tritiamo il tutto, in modo da ottenere una panatura omogenea.

p4Passiamo le tasche di lonza nell’uovo sbattuto e nella panatura. Friggiamo in padella, su entrambi i lati, con un generoso filo d’olio (temperatura medio bassa). Occorreranno circa 10 minuti. Devono essere dorati. Asciughiamo dall’olio in eccesso con della carta assorbente ed eliminiamo lo stuzzicadenti. Serviamo con un’insalata di pompelmo e finocchio, condita semplicemente con olio e sale.

cordon

Pastel de patatas y carne | David Povedilla

Dal bekèr al folle cuoco spagnolo David Povedilla. Dopo aver sottolineato la somiglianza con l’emiliano Persegani, David introduce la sua ricetta, che in Spagna si propone solitamente per la festa del papà. Prepariamo la pastel de patatas y carne.

  • 1 Kg di patate, 100 g cipolla bianca, 2 spicchi d’aglio, 500 g carne macinata mista, prezzemolo, 5 pomodori secchi, 30 g olive nere denocciolate, 30 g piselli, paprika dolce, 20 g passata di pomodoro, 20 g vino bianco, 50 g formaggio grattugiato, 100 g Edam, 50 g pinoli, 30 g olio evo, sale e pepe

pastelSchiacciamo le patate lesse. Saliamo, pepiamo ed uniamo il formaggio grattugiato. Mescoliamo. Schicciamo parte del composto ottenuto alla base di una tortiera. In un tegame, facciamo rosolare la cipolla tritata con un generoso filo d’olio. Uniamo i macinati di carne con il prezzemolo tritato ed i pomodori secchi tritati grossolanamente.

p5Facciamo ben rosolare. Aggiungiamo le olive nere tritate grossolanamente, i piselli, la paprika, la passata di pomodoro, il vino bianco. Deve cuocere finchè è ben asciutto, circa 15 minuti. Spalmiamo il ragù sullo strato di patate. Copriamo con il rimanente composto di patate. Mettiamo sopra abbondante formaggio grattugiato ed i pinoli. Inforniamo 10 minuti a 200°.

pastel3

Bignè fritti di San Giuseppe | Anna Moroni

A chiudere il menu odierno, decisamente sbilanciato (carne, carne e ancora carne!), il dolce di Annina Moroni, che in vista della festa del papà, il prossimo 19 marzo, prepara i bignè fritti di San Giuseppe.

  • 250 g acqua, 50 g burro, 1/2 cucchiaino di sale, 150 g farina 00, 4 uova
  • Per la crema: 500 g latte, 150 g zucchero, 45 g farina 00, 100 g tuorli, sale, buccia di limone o vaniglia, olio di arachide per friggere

bignèPrepariamo i bignè. In un pentolino, scaldiamo l’acqua con il burro a tocchetti ed il sale. Facciamo sciogliere completamente il burro e, quando l’acqua bolle, aggiungiamo la farina tutta d’un colpo. Mescoliamo energicamente. Dobbiamo ottenere un impasto senza grumi. Teniamo sul fuoco, continuando a mescolare. Quando l’impasto ‘frigge’, togliamo dal fuoco. Trasferiamo in una ciotola e la allarghiamo, in modo che si raffreddi un po’. Uniamo un uovo alla volta, mescolando. Non aggiungiamo il successivo prima che il precedente sia assorbito. Quando il composto ha la consistenza di una crema pasticcera, lo trasferiamo in una sacca da pasticciere. Per la crema pasticcera, scaldiamo il latte con la vaniglia e la scorza di limone.
p6 A parte, mescoliamo i tuorli con lo zucchero e la farina. Stemperiamo la pastella di uova con il latte caldo e filtrato. Mescoliamo e rimettiamo sul fuoco. Mescoliamo fino a far addensare la crema. Trasferiamo in un contenitore largo e freddo. Copriamo con della pellicola a contatto e lasciamo raffreddare, dapprima a temperatura ambiente, poi in frigorifero. Trasferiamo in una sacca da pasticciere. Scaldiamo l’olio fino a 170° (non dev’essere troppo caldo). Formiamo dei ciuffi di impasto su dei quadratini di carta forno. Li trasferiamo, con tutta la carta, nell’olio a temperatura. Togliamo la carta ed aspettiamo che diventino dorati. Li scoliamo e li facciamo raffreddare su carta assorbente. Li farciamo con la crema e li spolveriamo con dello zucchero a velo.

bignè3

Gara dei cuochi

Pomodoro: Paolo Zoppolatti con Elisabetta Lari

Peperone: Francesco Piparo con Andrea Giancola

Giuria: Fede, Tinto, Fabio Picchi. Vince il pomodoro, 500€ a Elisabetta.

p7