“Romanzo Famigliare” – Quinta puntata di lunedì 22 gennaio 2018 – Trama e anticipazioni.

romanzo1Quinta puntata con Romanzo Famigliare, la nuova fiction di Raiuno, composta da sei puntate. Un racconto che mette in luce le tante contraddizioni, ma anche le grandi similitudini generazionali che dividono, e allo stesso tempo uniscono, le vite dei componenti della famiglia Liegi, una delle casate di origine ebraica più in vista di Livorno con mani in pasta tra petrolio e cantieri navali.

Ronanzo Famigliare | Cast

Con Vittoria Puccini, Guido Caprino, Fotinì Peluso, Marco Messeri, Anita Kravos, Andrea Bosca e con la partecipazione di Anna Galiena e Giancarlo Giannini. E’ una coproduzione Rai Fiction – Wildside, scritta con Elena Bucaccio e prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani.

Romanzo Famigliare | Quinta puntata lunedì 22 gennaio 2018

Veniamo alla trama dei due episodi della quinta puntata in onda questa sera.

Romanzo Famigliare | Episodio 7

Emma ha compiuto un atto ingiusto, e pericoloso, l’appropriazione indebita del TFR, e deve prendere coscienza attraverso Mariuz che i soldi non saranno restituiti così presto. Chiede spiegazione a Giorgio, che è laureato in diritto societario: la informa che se il TFR non dovesse essere restituito, la responsabilità sarà di Emma, e si tratterebbe di un reato penale, non amministrativo, che prevede dai sei mesi ai tre anni di reclusione.

romanzo2La presunta relazione tra Agostino e Nicola viene riferita ai superiori e Agostino subisce un procedimento disciplinare. Un vero e proprio processo davanti alla commissione e all’Ammiraglio.

Romanzo Famigliare | Episodio 8

All’ufficiale psichiatra che interroga Nicola, però, risulta evidente che la ragazza ha dei seri problemi di percezione della realtà. Agostino viene discolpato. La ragazza ritenuta non idonea alla vita militare. Ivan intanto scopre che Federico è a Livorno. E’ attaccatissimo a Micol e non capisce se la loro è solo un’amicizia o qualcosa di più. Anche per questo non riesce a prendere una decisione sull’operazione per l’impianto cocleare che potrebbe ridargli l’udito.