“Verissimo” – “Italia sì” – Ospiti e temi decima puntata di sabato 14 novembre 2020

Le due reti ammiraglie hanno riproposto i loro programmi di successo. Verissimo, ormai saldo al suo posto da oltre un decennio e Italia sì, al suo terzo anno di programmazione. Saldi alla conduzione anche i rispettivi conduttori: Silvia Toffanin per il rotocalco di canale5, Marco Liorni per quello di Raiuno. Oggi va in onda la decima puntata dei due programmi. Vediamone ospiti e temi.

Verissimo | 14 novembre 2020

Intrerviste all’attrice Manuela Arcuri racconterà per la prima volta in tv la sua verità sulla storia d’amore con Gabriel Garko. Ospite del talk show anche Alba Parietti, che parlerà del rapporto con suo figlio Francesco Oppini tra i concorrenti di “Gf Vip”.

E ancora, in studio Dodi Battaglia ricorderà l’amico e batterista storico dei Pooh Stefano D’Orazio, scomparso settimana scorsa a causa del Covid. Infine, a Verissimo Andrea Cerioli e Arianna Cirrincione, coppia nata sotto i riflettori di “Uomini e donne” e sempre più innamorata.

Italia sì | 14 novembre 2020

Nella puntata: le gioie della maternità e del parto in casa; in un quartiere di Verona due uomini si aiutano per salvare un bambino abbandonato, forse da una madre appartenente agli “ultimi”, i più bassi della scala sociale; qualcuno ha rubato la carrozzina a Giusy, campionessa paraolimpica, dal podio un appello fatto con il cuore; podio a un grande professore social: Sandro, che con i suoi video pubblicati su internet raggiunge milioni di studenti in tutta Italia.

Mago Heldin porta un momento di spettacolo con momenti di magia che ha condiviso anche con Papa Francesco; podio a Paolo che fin dall’infanzia ha una grandissima passione, quella del lavoro a maglia. Si affronteranno anche tematiche delicate, che accendono e dividono gli animi del pubblico portando in alcuni casi a duri confronti. In questa puntata Manuel, cacciato via di casa dalla mamma perché omosessuale.

Si parlerà di Covid per cercare di dare anche qualche notizia positiva: podio a Maurizio che è un medico di famiglia e segue i suoi pazienti nella maniera in cui tutti noi vorremmo essere seguiti. Questa settimana, poi, si andrà con Caterina Varvello a Pontedera dove un paese si divide per colpa di un presepe.