“Verissimo” – “Italia sì” – Ospiti e temi tredicesima puntata di sabato 5 dicembre 2020

Le due reti ammiraglie hanno riproposto i loro programmi di successo. Verissimo, ormai saldo al suo posto da oltre un decennio e Italia sì, al suo terzo anno di programmazione. Saldi alla conduzione anche i rispettivi conduttori: Silvia Toffanin per il rotocalco di canale5, Marco Liorni per quello di Raiuno. Oggi va in onda la tredicesima puntata dei due programmi. Vediamone ospiti e temi.

Verissimo | 5 dicembre 2020

Con la sua simpatia e sensibilità Gerry Scotti entra nelle case degli italiani tutte le sere, ed ora, dopo aver superato la difficile esperienza del coronavirus, racconta per la prima volta in tv, a Verissimo, la sua esperienza.

Anche Iva Zanicchi, guarita dal covid, che però non ha risparmiato suo fratello Antonio, sarà ospite per parlare di questo momento così complicato. Ospiti inoltre: Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e Marco Carta.

E ancora, direttamente dal “Gf Vip” la contessa Patrizia de Blanck e l’ultimo eliminato Enock Barwuah, alla sua prima intervista tv in, studio con la fidanzata Giorgia.

Italia sì | 5 dicembre 2020

Nella puntata: si apre con Ilaria che vivendo in Tanzania, e condividendo la vita con una persona diversa,  ha avuto modo di aprire la mente e il cuore perché siamo diversi, ma siamo tutti gli stessi. Solo con la conoscenza si abbattono il razzismo, l’odio e i pregiudizi.

Poi, Piero Barabani, autore storico di Pupo, viene a raccontare la sua esperienza a The voice Senior. Elisa, invece sposata con un egiziano, non riesce a riportare in Italia sua figlia e chiede aiuto al programma.

Dodi Battaglia festeggia i 50 anni di “Tanta Voglia di Lei”, una maniera per ripercorrere la storia dell’Italia, la sua carriera e quella dei Pooh. Ci sarà anche Anastasia, freestyler, che vorrebbe far diventare  calciatrice una bambina di 7 anni, mentre Vitto ha deciso di scommettere per un suo futuro molto lontano: 300 anni!

Diego Dalla Palma smette di essere una Voce di ItaliaSì per mettersi in gioco con la sua vita. Si affronteranno anche tematiche delicate, che accendono e dividono gli animi del pubblico portando in alcuni casi a duri confronti.

In questa puntata la sentenza di Francoforte che ha respinto il ricorso della sorella del giudice antimafia assassinato: “la Pizzeria Falcone-Borsellino” non oltraggia i due giudici perché “la memoria è sbiadita”. Se ne parla proprio con Maria Falcone. Verrà infine ricordata la Giornata Mondiale del Volontariato, per riconosce il duro lavoro, l’abnegazione, il tempo e l’amore dei volontari di  tutto il mondo.