“Fratelli Caputo” – Seconda puntata di mercoledì 30 dicembre 2020 della nuova fiction di Canale5.

Ha debuttato mercoledì scorso, con buoni ascolti, in prima serata su Canale5 la nuova fiction “Fratelli Caputo” con protagonisti Nino Frassica e Cesare Bocci, coppia insolita considerando anche che i due attori sono, per la maggior parte, protagonisti di fiction Rai.

Fratelli Caputo | Seconda puntata mercoledì 30 dicembre 2020

Il crollo del soffitto di una scuola necessita di fondi per la ricostruzione. Da qui, l’idea di una serata di beneficienza organizzata da Patrizia, moglie di Alberto, che cerca di inserirsi nel tessuto sociale di Roccatella. Si cerca però un testimonial d’eccezione per la serata: Nino si vanta di conoscere nientemeno che Red Canzian, ma mente. Il caso vuole che l’ex Pooh sia proprio da quelle parti: Patrizia costringe quindi Nino ad incontrarlo ed a chiedergli di partecipare alla serata.

Sarà il piccolo Giacomo, preparato ad arte da Nino, con cui instaura un legame sempre più affettuoso, a convincerlo a prendere parte all’evento. Alberto e Nino, ancora una volta, seppur distanti per via del passato delle loro famiglie uniscono le forze.

Fratelli Caputo | La Trama

La fiction racconta la storia di un rapporto di amore/odio e di un eterno conflitto tra due fratellastri, Nino (Nino Frassica) e Alberto (Cesare Bocci) che si conoscono per la prima volta a distanza di cinquant’anni. Sono entrambi figli di Calogero Caputo, rimpianto sindaco di Roccatella che nel paesino siciliano aveva sposato Agata (Aurora Quattrocchi) e avuto il suo primo figlio, Nino. Calogero, però, durante un viaggio di lavoro a Milano aveva conosciuto Franca (Anna Teresa Rossini) e da lei aveva avuto  il secondo figlio, Alberto (Cesare Bocci), abbandonando così la famiglia siciliana.

Nino è cresciuto così senza padre, con la ferita di un abbandono che la madre non ha mai cercato di attenuare ma che ha acuito, manifestando continuamente il suo odio per il marito fedifrago e peccatore. Alberto, al contrario, ha avuto un padre, una famiglia felice e una formazione universitaria, tutto quello che a Nino è stato negato.

Sulla scia dell’esperienza paterna, Alberto arriva a Roccatella per candidarsi come sindaco ma ben presto invade la vita di Nino. Scopre infatti che il casale in cui vivono Agata e il fratellastro è il suo e li costringe a una convivenza forzata, portando con sé tutta la sua famiglia milanese: la moglie Patrizia (Sara D’Amario), la figlia Barbara (Giorgia Boni), i figli Andrea (Riccardo de Rinaldis) e Giacomo (Riccardo Antonaci).