La prova del cuoco – Puntata del 13/12/2012 – Puntata di Santa Lucia con tante ricette.

Bentornata, quanto hai preso?“, domanda Andrea ad Antonella, riferendosi “all’esame” a cui ha dovuto sottoporsi, ieri. Antonella ride e rassicura tutti: in seguito agli esami di accertamento fatti ieri “sono sana come un pesce“. I saluti al pubblico e a Lippi, qualche canzoncina natalizia e si parte con una nuova sfida del campanile italiano, insieme a Franco Martinetti, che racconta della cena natalizia che ha dato ieri sera. A sfidare i pluripremiati campioni della Calabria (Belvedere Marittimo, Cosenza), che propongono le seppioline e carciofi al profumi di agrumi e il tagliolino della vigilia con baccalà e verza, c’è il Lazio (Tarquinia, Viterbo) rappresentato da due sorelle  e dalle tagliatelle al vino rosso e i bocconcini di filetti di maiale con ferlenghi e finocchietto selvatico al cartoccio.

Antonella si divide tra le cucine delle due regioni per parlare con i concorrenti, che raccontano della loro vita privata e professionale, Franco, invece, è intento a narrare le tradizioni, gli usi, spesso mutati nel tempo, ed i prodotti tipici dei due territori. Al televoto da casa, infine, il compito più arduo, quello di decidere chi vince la sfida. In ogni caso, questa è l’ultima volta della Calabria, che ha raggiunto il limite massimo delle cinque vittorie e per regolamento, anche in caso di vittoria, deve cedere il testimone, avendo già conquistato l’accesso alle finali di maggio. Il televoto decreta che si confermi campione la Calabria con il 69% di voti.

Andiamo ora a scoprire i segreti dello chef, che anche quest’oggi è Andrea Ribaldone. Il cuoco propone un piatto super natalizio: la coscia di cappone con pera cotta al vino rosso. Ecco gli ingredienti.

Usiamo la parte della coscia del cappone che disossiamo (la carne è rossa e non bianca perchè allevato a terra), togliamo la parte della carne e usiamo la parte della pelle per poi riempirlo. Tagliamo a coltello grossolanamente la carne, mettiamo in una ciotola e aggiungiamo il parmigiano e delle noci schiacciate. Il primo segreto: per un ripieno croccante, usiamo le noci.

Farciamo la parte della pelle con il ripieno e chiudiamo dando una forma sferica. Avvolgiamo in un foglio di carta stagnola doppia, senza nessun condimento, chiudiamo, mettiamo in una teglia  e cuociamo in forno a 180° per 25 minuti, aprendo leggermente la carta stagnola verso metà cottura, in modo che anche la pelle diventi dorata e croccante. Sbucciamo e togliamo il torsolo della pera, la lasciamo intera e la mettiamo in un pentolino, aggiungiamo il vino rosso e, questo è il secondo segreto: le spezie  (pepe, chiodo di garofano, cannella, buccia di arancia); la facciamo cuocere per 15 minuti a fuoco lento. Tagliamo grossolanamente i porri e li stufiamo dolcemente in padella con un goccio di acqua e di olio. Impiattiamo servendo la coscia di cappone con la pera e i porri… buon appetito!

In vista del Natale, è fondamentale saper prepara una bella tavola, decorata e accogliente, e qualche consiglio ce lo dà Ludovica Sagramoso che parte dal concetto di portare in tavola l’albero di Natale, prendendo delle pigne e costruendoci con l’aiuto di un cono, di vinavil e fil di ferro, un albero di Natale da usare come centrotavola. Stessa cosa per dei tovaglioli con i segnaposti.

Tutti a tavola‘ è la canzoncina che introduce Anna Moroni e le sue lezioni di cucina di base. Oggi, la cuoca propone un piatto adatto al periodo natalizio, la frittura della vigilia. Ecco gli ingredienti.


Per friggere le mele, le zucchine, le patate o il radicchio (in generale, per friggere la frutta e la verdura), prepariamo una pastella di tempura, amalgamando con 100 gr di  farina, 100 gr di fecola, 100 gr di acqua e 100 gr di birra; impastiamo gli ingredienti e mettiamo nel frigorifero a raffreddare. Poi, immergiamo i pezzi di frutta e verdura nella pastella e li friggiamo in abbondante olio.

Per il baccalà e i cavolfiori (già sbollentati), invece, prepariamo una pastella con il lievito di birra e acqua, mentre i carciofi li infariniamo nella farina di riso e li passiamo nell’uovo sbattuto. Un altro consiglio: nella padella in cui friggiamo il baccalà, non friggiamo più nulla. Antonella fa confusione con le varie pastelle, non capisce più nulla, e Anna si dispera. Buon appetito!

Dopo il gioco della lotteria che assegna 4 mila euro e  3 mila euro, ecco la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Marco Parizzi con Eda Donati e nel peperone Cristian Bertol con  Rocco Bellantoni. Caprini di Natale e  cappelletti di ricotta e grana con salsa carciofi oppure  maccheroni ammollicati con pomodorini secchi, finocchietto e ricotta salata e tortino di alici? A giudicare e valutare i concorrenti, in base alla tecnica, c’è Anna Moroni. Assaggia e subito ha da ridire sulla pasta di Cristian, mentre fa i complimenti ad Eda. Di conseguenza a vincere è la squadra del pomodoro.

Ed ora tutti a tavola! E a domani con La prova del cuoco.