La prova del cuoco – Puntata del 09/02/2013 – Flavio Insinna ai fornelli. Al via il “Torneo delle casalighe/i”.

Nell’anteprimaAnna Moroni spiega come preparare le castagnole: per ogni uovo mettiamo 3 cucchiai di rum, di olio e di zucchero, quindi 3 uova, 3 cucchiai di rum, 3 cucchiai di olio di semi di mais, 3 cucchiai di zucchero, farina quanto basta, mezza bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale ed amalgamiamo il tutto, ottenendo un impasto molto solido. Lasciamo riposare, friggiamo a cucchiaiate in olio profondo di arachidi e decoriamo con il miele e le arance caramellate.

Sigla ed ecco Antonella che raggiunge Claudio, che fortunatamente “non si è vestito da niente“, a differenza del pubblico, composto per la maggior parte da bambini, che indossa maschere e vestiti carnevaleschi. Al via la nuova edizione del torneo delle casalinghe e casalinghi d’Italia. Ogni settimana, in una gara ad eliminazione diretta, si sfidano una casalinga e un casalingo d’Italia, sottoponendo la loro ricetta al giudizio delle tre giurate, che anche quest’anno sono Nicoletta Orsomando, Rosanna Vaudetti e Mariolina Cannuli.

Oggi si sfidanoVara Orsini, che propone il riso al kiwi  e Paolo Scarnecchia, che invece  presenta le polpette di pollo con fagottini di melanzane. La gara si svolge tra le risate di Claudio e le osservazioni delle giurate, che quando chiedono chiarimenti sulle ricette spesso non vengono ascoltate, in quanto dosi e passaggi non vengono chiariti. Claudio ride con Vara, perchè lei ha raccontato di essere vedova due volte e Claudio si augura di non essere il terzo…

Ma siamo al momento del giudizio delle giurate che nel complesso si dicono piuttosto insoddisfatte trovando dei difetti in entrambe le proposte. Vara ottiene  7 – 7 – 6 mentre Paolo 8 – 9- 9. Con un totale di 25 punti contro 20 a passare il turno è quindi Paolo.

Lorenzo Branchetti è pronto a proporre un dolce di Carnevale, per merenda: le frittelle di mela. Con lui c’è Molly Coppiniche ha il compito di decorarle.  Prepariamo una pastella, mettendo in una ciotola due rossi d’uovo, 200 ml di latte, 150 gr di farina, un pizzico di sale e la vanillina; amalgamiamo tutto con la frusta elettrica.

Poi la lasciamo riposare mezz’ora e aggiungiamo 2 chiari d’uovo montati a neve con 20 gr di zucchero, amalgamiamo tutto e la pastella è pronta. Sbucciamo le mele, le tagliamo a dischetti, le immergiamo nella pastella e le friggiamo in abbondante olio di semi. Scoliamo nella carta assorbente e decoriamo a piacere con tanto zucchero a velo. Buona merenda!

Anna Moroni è pronta a scatenarsi sulle note della canzoncina “domenica è sempre domenica“, che introduce la sua ricetta della domenica, quella degli sformatini di spinaci e mozzarelline. Ecco gli ingredienti.

Prepariamo la besciamella nel classico modo, ossia sciogliendo il burro, ottenendo il roux con la farina, il latte caldo, un po’ di sale e di noce moscata; amalgamiamo bene e facciamo cuocere sino ad ottenere la besciamella, che deve essere piuttosto solida. Lessiamo gli spinaci, poi li saltiamo in padella antiaderente con un goccio di olio o, in alternativa, con una noce di burro e uno spicchio di aglio, che poi togliamo.

 Saliamo, trasferiamo gli spinaci in una ciotola, uniamo 3 rossi d’uovo, il formaggio grana, la besciamella, i tre albumi che prima montiamo a neve con un pizzico di sale e amalgamiamo tutto dal basso verso l’alto. Prepariamo il sugo mettendo in una padella un po’ di cipolla tagliata grossolanamente, un goccio di olio, facciamo rosolare ed aggiungiamo i pomodori, foglie di basilico e facciamo cuocere; infine passiamo col passatutto. Con il composto di spinaci riempiamo a metà degli sformatini facendo aderire bene il composto ai lati, aggiungiamo in ognuno una mozzarellina, completiamo riempiendo ancora col composto di spinaci e inforniamo a bagnomaria per 30 minuti a circa 180°. Li serviamo su un letto di sugo di pomodoro. Buon appetito!

E’ il momento del dolce, del cioccolato d’autore di Guido Castagna, che quest’oggi propone un cono non da gelato, ma da dolce, ovvero il cono dolce di Carnevale. Prepariamo la cialda mettendo in una ciotola 100 gr di burro, 100 gr di zucchero a velo, 100 gr di farina e 100 gr di albume d’uovo; amalgamiamo tutto, mettiamo in un sacco a poche, facciamo dei cerchi in una teglia da forno leggermente imburrata e inforniamo a 170° per 10 minuti.

Una volta cotte, arrotoliamo le cialde a dei coni di metallo per fare prendere loro la forma. Lasciamo raffreddare, togliamo dagli stampini, mettiamo all’interno dei coni del cioccolato fuso. In una ciotola mettiamo 100 gr della classica crema pasticcera, aggiungiamo 50 gr di pasta al pistacchio pura, 200 gr di panna montata e amalgamiamo il tutto. In un’altra ciotola mettiamo un po’ di crema pasticcera, un po’ di nocciola e panna montata. Continuiamo a farcire i coni con le creme e guarniamo con zuccherini di cioccolato o colorati a piacere. Buon appetito!

Infine la conduzione torna ad Antonella per la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Ambra Romani con Flavio Insinna e nel peperone Marco Parizzi con Roberto Carminati. Filetto di branzino con puntarelle e pesto di rucola e churros (Qui la ricetta) oppure spaghetti al guanciale con carciofi ripienisuprema di tacchino con taleggio e noci e salsa al Marsala?

La gara, incentrata sulla simpatia travolgente di Insinna che intrattiene con battute e aneddoti sulla sua carriera, vede la vittoria con il 52% della squadra del pomodoro.

A lunedì con La prova del cuoco.