La prova del cuoco – Puntata del 20/03/2013 – La ricetta di Luisanna Messeri, il “passo a due” di Sergio Barzetti ed Antonella.

Paolo Lauciani, nell’anteprima, racconta le virtù dei “vini da meditazione“, ovvero i vini dolci, liquorosi, i passiti, quelli che riserviamo “ai momenti più dolci della nostra vita“. “Oggi è la giornata della felicità“, spiega Antonella, riferendosi ad un’iniziativa dell’Onu; come essere felici? Ad esempio “guardando La prova del cuoco“. Bastasse così poco… Chi batterà lo chef?, domanda la conduttrice, prima di introdurre un nuovo match dell’omonimo torneo. Lo chef è Riccardo Facchini, le sfidanti sono Daniela ed Emanuela, “amiche da sempre“.

Le due amiche hanno fatto la spesa; nella loro busta c’è del vino bianco, della farina, uova, asparagi, pecorino, guanciale ed aglio; lo chef Heinz Beck, giudice di gara, ha scelto l’ingrediente segreto: la robiola. Utilizzando gli ingredienti sopra elencati, le concorrenti propongono i tagliolini cacio pepe ed asparagi selvatici; lo chef, invece, prepara i ravioli croccanti di cacio con asparagi.

Sapienti e simpatiche, le due signore raccontano i loro trascorsi, amorosi e non; Riccardo, invece, lascia intendere che, con la collega, Maria De La Paz, sia nata una tenera amicizia… Heinz rientra in studio, pronto al giudizio: lo chef premia il piatto preparato da Riccardo, poichè il piatto delle concorrenti era troppo salato.

Antonella raggiunge la sua “roscia preferita“, la toscana Luisanna Messeri, che non esita ad informarsi sulle condizioni di salute della conduttrice. Per celebrare la Giornata della felicità, un dolce al cioccolato, o meglio, una bavarese al cioccolato. “Oggi siamo pannosi, grassosi“, osserva la cuoca.

Mettiamo il latte in un pentolino e lo portiamo ad ebollizione, profumando con un baccello di vaniglia. A parte, dividiamo i rossi dell’uovo dai bianchi. Nel frattempo, sciogliamo a bagnomaria il cioccolato, con del caffè espresso ed un po’ di panna. Montiamo i rossi d’uovo con lo zucchero semolato. Quindi trasferiamo le uova montate in un pentolino e lasciamo cuocere, finchè le uova cominciano ad attaccarsi al cucchiaio; quindi spegniamo il fuoco, incorporiamo il latte a filo e facciamo sciogliere la gelatina. Montiamo la panna e la uniamo, delicatamente, alla crema ottenuta. Trasferiamo in uno stampo da budino e lasciamo addensare in frigorifero. Cerchiamo di sformare il nostro dolce (le due incontrano non poche difficoltà), quindi arricchiamo con la nostra ganache di cioccolato, caffè e panna. Lauciani suggerisce di accompagnare un vino prodotto con le uve dell’Isola d’Elba, il passito di Aleatico.

Scopriamo l’Italia che ci piace con Carlo Cambi ed il suo ospite, Nicolò Savigni, un allevatore toscano. L’uomo esporta in tutto il mondo, persino in Giappone, i salumi prodotti nella sua azienda. Annina, intanto, prepara la torta di formaggio.

Sbattiamo insieme tutte le uova, aggiungiamo il sale, lo zucchero, l’olio ed il burro. Uniamo i formaggi alla farina ed il lievito per dolci, amalgamiamo, quindi uniamo il composto di uova; inforniamo a 50° per 40 minuti, poi alziamo a 200° e lasciamo cuocere per altri 40 minuti.

Con ancora il salame in bocca (che, detta così, si presterebbe a non pochi doppi sensi), Antonella raggiunge Sergio Barzetti, per concedersi un romantico passo a due. Il cuoco, insieme alla conduttrice, prepara dei tortelloni di sfoglia con salmone (pag 150 del libro).

Tritiamo il salmone con il prezzemolo, uniamo la ricotta, infine saliamo e pepiamo. Ritagliamo dalla pasta sfoglia dei quadrati di 8 cm circa per lato, li spennelliamo con l’uovo sbattuto e li farciamo con il composto di salmone e ricotta. Richiudiamo il quadrato, formando dapprima un triangolo, poi dando la forma di un tortello. Disponiamo i tortelloni su una teglia foderata di carta forno, spennelliamo con l’uovo ed inforniamo a 200° per 8-10 minuti. Possiamo accompagnare ad un insalatina di finocchi, conditi con succo d’arancia ed olio.

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Maria De La Paz e nel peperone Cristian Bertol. Corzetti verdi con peperoni e ricotta salata (QUI la ricetta)  e tagliata di tonno alla genovese (QUI la ricetta) , oppure cappelletti alla reggiana (QUI la ricetta) e bruschetta arrostuta (QUI la ricetta)?