La prova del cuoco – Puntata del 29/03/2013 – “Caccia al cuoco”, la ricetta della Spisni ed il pesce di Pascucci.

Nell’anteprima, la Spisni spiega come preparare dei deliziosi anelli di cipolla fritti: tagliamo la cipolla ad anelli, la laviamo in acqua bella calda, sotto al rubinetto, poi li immergiamo per mezz’ora in acqua molto fredda. Asciughiamo gli anelli, li passiamo nella farina e, infine, li friggiamo nello strutto caldo. Sigla, Antonella raggiunge Andrea, pronto a sganciare un’altra delle sue battute: ieri ha rotto lo speck, oggi tocca… farro. Si parte con la finale di Caccia al cuoco, che oggi eleggerà un nuovo membro del cast del programma. A contendersi la vittoria abbiamo Luigi Gandola di Bellaggio, che cucina il tonno con agrumi e finocchietto, e Sara Precerutti della provincia di Pavia, che invece presenta una particolare crema di mozzarella di bufala con ragu di verdure e uovo pochet.

A giudicare, invece, Daniela Scrobogna, Nicola Santini e Paola Ricas. I due chef si conoscono e ridono di gusto, l’uno alle battute dell’altra. Siamo al momento dei giudizi: Scrobogna è stata conquistata da entrambi, sia dalla loro personalità che dalla preparazione, ma sceglie Luigi; Santini preferisce Luigi, perchè lo ha trovato più completo e veramente simpatico; Ricas concorda, scegliendo Luigi. Luigi Gandola è quindi un nuovo chef del programma.

Antonella raggiunge Alessandra Spisni, la maestra in cucina di oggi che, all’invito della conduttrice a “moderarsi“, perchè Venerdì Santo, risponde con un bel chissenefrega e con una pietanza goduriosa: i tortelloni di robiola e zucchine con salsa ai fiori di zucca. Pagina 69 del libro.

Prepariamo la pasta, impastando le uova con la farina fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettiamo il composto in un  sacchetto e facciamo riposare in frigorifero per 30 minuti, poi tiriamo la sfoglia, che non deve essere molto sottile, e ne ritagliamo dei quadrati. Prepariamo il ripieno lavando e tagliando le zucchine a dadini e mantenendo la buccia; le mettiamo a bagno in una ciotola per 30 minuti, con acqua fredda e salata, poi le scoliamo e le friggiamo in padella con abbondante olio. Lasciamo raffreddare e trasferiamo in una ciotola, uniamo la robiola, la ricotta, il parmigiano, il tuorlo d’uovo, sale e pepe; amalgamiamo il tutto. Farciamo i quadrati di sfoglia con questo composto, inumidiamo i bordi e chiudiamo, formando i tortelloni. Li sbianchiamo, li facciamo riposare e poi li lessiamo in abbondante acqua salata. Per il sugo, soffriggiamo il cipollotto tagliato finemente con una punta di aglio in una padella con olio e burro; uniamo i fiori di zucca lavati e tagliati grossolanamente, saliamo e pepiamo, aggiungendo del prezzemolo tritato e un goccio di acqua di cottura della pasta. Scoliamo i tortelloni, li mettiamo nel sugo, mantechiamo, spolveriamo di parmigiano e… buon appetito!

Ed ora Gabriele Bonci, che propone la focaccia con il grano saraceno. Impastiamo 800 gr di farina tipo 0, 200 gr di farina di grano saraceno, amalgamiamo ed uniamo 3 gr di lievito di birra secco, 650 gr di acqua ed un pizzico di sale grosso; continuiamo ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi facciamo riposare per 6/7 ore. Spolveriamo l’impasto con un po’ di farina bianca e di grano saraceno, lo tagliamo in due parti; ungiamo con un goccio di olio una teglia, stendiamo l’impasto rivestendo la teglia e massaggiandolo per bene; oliamo la superficie e facciamo lievitare ancora, infine inforniamo a 220°. Una volta cotta, la farciamo con della ricotta di capra, uova strapazzate con abbondante pepe e asparagi selvatici saltati in padella con un goccio di olio. Buon appetito!

Come ogni venerdì, arriva Gianfranco Pascucci, pronto con il suo piatto a base di pesce, quest’oggi una sogliola con patate in crosta e pinoli. Puliamo e sfilettiamo la sogliola; lessiamo le patate in acqua o nel microonde, le passiamo con il setaccio; mettiamo in un pentolino dell’olio e lo facciamo andare con il rosmarino a circa 60° per 10 minuti e, ancora caldo, lo mettiamo sulle patate. Prendiamo i finocchi, togliamo la parte esterna, poi li affettiamo li mettiamo in padella con olio, una fetta di limone e, poi, qualche goccia di limone. Mettiamo i filetti di sogliola su una teglia foderata con carta forno, la copriamo con le patate, spolveriamo di pangrattato e cuociamo in forno a 180° per 10 minuti. Serviamo con i finocchi e del mosto d’uva cotto.

Infine la gara dei cuochi, che vede Simone Loi proporre un magnifico millefoglie di pizza pasquale con ricotta e cioccolato (QUI la ricetta).