La prova del cuoco – Puntata del 24/01/2015 – Ricetta della domenica, Natalia Cattelani, nonno&nipote, tata Francesca.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 24 gennaio 2015, con Antonella Clerici.

cp1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. La sigla introduce Antonella che saluta il pubblico e annuncia una puntata ricchissima di ricette.Si inizia con Anna Moroni e la sua ricetta della domenica, preparata anche da Marco Di Buono. Anna propone una ricetta da leccarsi i baffi, un ottimo primo piatto: i ravioloni con ricotta e spinaci al burro e bottarga.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 200 g di farina di grano tenero, 2 uova, olio extravergine di oliva, sale qb
  • Per il ripieno: 200 g di spinaci lessati, 200 g di ricotta mista, 50 g di grana grattugiato, 1 uovo, sale e pepe nero
  • Inoltre: 40 g di burro, 30 g di bottarga di muggine, grana grattugiato, prezzemolo

cp2

Prepariamo la sfoglia per i ravioli impastando la farina con le uova, un goccio di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Lasciamo riposare un po’ il panetto coprendolo con la pellicola e poi lo stendiamo ottenendo la sfoglia. Prepariamo il ripieno e frulliamo grossolanamente nel mixer gli spinaci che prima lessiamo e strizziamo bene, li mettiamo in una ciotola e uniamo la ricotta, aggiungiamo un uovo, il grana, un pizzico di sale e di pepe e amalgamiamo bene tutto.

cp1

Utilizzando l’attrezzino per formare i ravioli, oppure a mano, a mucchietti mettiamo il ripieno su metà della sfoglia, copriamo con l’altra parte di sfoglia e ne ritagliamo i ravioloni, facendo bene attenzione quando li chiudiamo con i rebbi della forchetta a fare uscire tutta l’aria. Lessiamo i ravioli in acqua bollente e salata. Facciamo fondere il burro in una padella, scoliamo i ravioli nel burro, amalgamiamo e uniamo la bottarga grattugiata, prezzemolo grattugiato. Spolveriamo di grana e…buon appetito.

cp3

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, quello della giornata del sabato è di Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia. La cuoca oggi propone una ricetta completa e adatta a soddisfare il palato di tutti, dai grandi ai piccini: la torta ricca di carne e patate.

Ingredienti:

  • 700 g di macinato misto di carne, 1 cipolla bianca, 2 cucchiai di senape, 2 uova, 50 g di formaggio grattugiato, 100 g di pane raffermo
  • Per i funghi: 350 g di funghi champignon, 1 spicchio di aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, sale e pepe, un cucchiaio di fecola di patate, mezzo bicchiere di acqua
  • Per il purè di patate: 1,5 kg di patate lessate e schiacciate, 50 g di burro, 2 uova, 50 g di grana, 2 uova
  • Per rifinire: 50 g di mandorle a scaglie, fiocchi di burro, sale

cp1

In una padella antiaderente scaldiamo un goccio di olio con uno spicchio di aglio. quindi uniamo a stufare i funghi tagliati a pezzettini, quando sono quasi cotti uniamo un pochino di acqua con un pochino di fecola in modo da formare un composto cremoso, infine uniamo anche il prezzemolo tagliato finemente e amalgamiamo bene. In una ciotola mescoliamo due uova, un pizzico di sale, il burro, amalgamiamo tutto, lo uniamo in una ciotola in cui mettiamo anche le patate lessate, sbucciate e schiacciate quando sono ancora calde, quindi mescoliamo bene tutto.

cp2

Trasferiamo il composto in un sacco a poche. In un’altra ciotola mettiamo il macinato di carne, due uova, il pane ammollato nell’acqua e poi strizzato, la cipolla tagliata finemente, la senape e amalgamiamo bene. Dividiamo il composto di carne in tre parti. Prendiamo una placca foderata con carta da forno, mettiamo uno stampo a cerniera ad anello, alla base mettiamo uno strato di composto di carne, appiattiamo bene, formando un cerchio. Ripetiamo la cosa formando altri due cerchi con le altre parti di composto e inforniamo a 180° per 10/15 minuti ottenendo così tre cerchi di carne.

cp3

Formiamo ora la torta partendo con un disco di carne, sopra un po’ di composto di funghi, un po’ di purè di patate e così via con un altro disco di carne. Terminiamo mettendo intorno foderando i lati con altra purè di patate. La rifiniamo anche sopra con la purè, mettiamo sopra e ai lati le scaglie di mandorle e la inforniamo a 180° per 40/50 minuti. Buon appetito.

cp4

Suona la campanella, c’è Tata Francesca. E’ il momento della merenda, e la tata ce ne consiglia una molto gustosa e salutare, per i bambini e non solo. La merenda è un pasto spesso bistrattato, eppure è un pasto importante, come gli altri. Oggi, realizziamo il sushi dolce.

Ingredienti:

  • 200 g di riso vialone nano, 600 ml di latte fresco intero, 90 g di zucchero semolato, la scorza di mezzo limone, la scorza di mezza arancia, 1 bacca di vaniglia, un pizzico di sale
  • Per il ripieno: 1 caco vaniglia, 1/4 di mango, mezzo melone, 1/4 di arancia, 30 g di granelle di nocciole, 30 g di granella di pistacchi, 4 rotelle di liquirizia, 2 kiwi

cp1

Protagonista di questa ricette è un frutto, il kiwi, ricco di vitamina C, di vitamina B9 (per il ferro), potenzia le difese immunitarie ed è un frutto coltivato in Italia. Tegliamo a pezzettini i vari frutti,a rondelline i kiwi. Mettiamo il latte in un pentolino, uniamo la bacca di vaniglia, la scorza di arancia e limone, scaldiamo e lo facciamo bollire per 2/3 minuti, quindi mettiamo un pizzico di sale, lo zucchero, togliamo le scorze e la vaniglia e aggiungiamo il riso e facciamo cuocere il tutto per circa 20/25 minuti fino a quando non sarà cotto e il riso avrà assorbito tutto il latte.

cp2

Quindi lo stendiamo e lo facciamo raffreddare. Lo dividiamo a metà, ne schiacciamo bene metà stendendolo ottenendo un quadrato e lo farciamo con listarellle di caco mela, melone invernale, kiwi e piano piano arrotoliamo il tutto aiutandoci con la pellicola trasparente. Mettiamo nel frigorifero per un’ora.

cp3

Lo ricopriamo poi con granella di nocciole o pistacchi a piacere. Con l’altra metà di riso formiamo delle polpettine, mettiamo sopra ad ognuna un pezzetto di frutta a piacere e le leghiamo con la liquirizia. Buona merenda.

cp4

Ed ora “I racconti del bosco” con l’agronomo Augusto Tocci insieme al nostro  Lorenzo. Augusto propone il “migliaccio al latte della Valmarecchia”, una pietanza caratteristica della tradizione contadina e montanara che sapeva ricavare piatti nutrienti e gustosi anche dalle parti meno nobili del maiale.

cp1

In un tegame di coccio mettiamo due uova, li sbattiamo con una frustina, uniamo 200 g di farina, amalgamiamo senza fare grumi, uniamo un pizzico di sale, un litro di latte fresco, un goccio di olio extravergine di oliva e mescoliamo bene tutto. Versiamo il composto, che sarà liquido, in una teglia e inforniamo per 35/40 minuti a 190°.

cp2

E’ il momento dello spazio dedicato alla pizza e al pane e il protagonista di oggi è il “re della pizza“, il simpatico Gino Sorbillo, che anche oggi è pronto a proporre una straordinaria e coloratissima creazione, le pizza con carciofi e lardo di colonnata. In una ciotola mettiamo 220 g di acqua, aggiungiamo 1 g di lievito di birra fresco, aggiungiamo a pioggia metà di 380 g di farina 0 di agricoltura biologica, amalgamiamo bene facendo assorbire l’acqua alla farina, uniamo 13 g di sale e a pioggia uniamo l’ altra farina, impastiamo bene tutto per 10 minuti.

cp1

Mettiamo quindi a lievitare in un cassettino coperto per 7/8 ore. Lo spianiamo a mano spolverando il piano con farina integrale. Stendiamo il composto in un vassoio rettangolare, foderato con carta da forno. Spennelliamo con l’olio extravergine di oliva (anche il bordo), mettiamo sopra la mozzarella fiordilatte tagliata a pezzettini e fatta ben asciugare e inforniamo alla massima temperatura, una volta cotta mettiamo sopra un’altra mozzarella tagliata a fettine, dei carciofi tagliati grossolanamente e stufati in padella, completiamo con basilico fresco e fette di lardo di colonnata. Infine spolveriamo con il pepe nero. Buon appetito.

cp2

Lorenzo non sta più nella pelle, perchè è’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere dei pasticceri, Sal De Riso, che oggi ci regala una ricetta dal sapore unico, ovviamente da lui pensata e realizzata: il dolce di Amalfi in salsa di agrumi. Un dolce facile che si conserva anche per una settimana. In una terrina mettiamo 160 g di burro ammorbidito, lo montiamo leggermente con la frusta elettrica, poi uniamo 130 g di zucchero a velo e misceliamo il tutto a mano con una frusta.

cp1

Uniamo una bacca di vaniglia, qualche cucchiaio di pasta al limone, che altro non è che buccia di limone candita e poi frullata e la scorza di un limone grattugiata. Uniamo anche due uova, amalgamiamo bene tutto. Aggiungiamo ora due cucchiai di limoncello, una ciotolina piccola di latte, uniamo quindi la farina (non indica la dose ma dovrebbero essere 800 g con un cucchiaio di fecola di patate e una bustina di lievito per il dolci, setacciando prima il tutto. Infine uniamo un pugno di mandorle tritate, pezzetti di limone candito e amalgamiamo bene tutto.

cp2

Versiamo il tutto in uno stampo imburrato e infarinato con farina di mais e inforniamo a 160° per 50 minuti. Serviamo la torta con una salsina fatta mettendo in un pentolino 180 g di succo (tra limone, mandarini, arancia) con 90 g di zucchero e 5 g di pectina e addensiamo sul fuoco ottenendo la salsa che poi lasciamo raffreddare a temperatura ambiente. Decoriamo con ribes e spolveriamo di zucchero a velo. Buon appetito.

cp3

Infine ecco Antonella per la consueta gara dei cuochi che oggi vede nel pomodoro Marco Bottega con Dario Vergassola e nel peperone Riccardo Facchini con Elena Santarelli. La gara viene vinta con il 62% di voti dal pomodoro.

cp3

SeguiUnDueTre.com su

Facebook | Twitter