La prova del cuoco – Puntata del 4 novembre 2016 – Il menu di oggi.

antonellaVenerdì 4 novembre 2016, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella.

cuoco1Campanile italiano

La puntata si apre con una nuova sfida de il campanile italiano. Oggi a fronteggiare i campioni della Basilicata, di Lapello con Savino e Maria Lucia, madre e figlio, che preparano le lagane con fiori e zucca e pomodori invernali e filamenti di stracciatella, abbiamo la Lombardia, Varenna, Lecco, con Maurizio e Luca, colleghi, che invece propongono  l’filette di pesce lucioperca su foglie di verza, crema di patate e prezzemolo e bottarga.

cuoco4A narrare i prodotti e gli usi tipici dei luoghi insieme ad Antonella c’è Fabio Picchi, mentre il televoto da casa decreta il vincitore. E a vincere anche stavolta è la Basilicata, con ben l’84% di preferenze.

cuoco3Spaghetti aglio, olio, peperoncini e gamberi rossi | Gianfranco Pascucci

Venerdì pesce, venerdì Gianfranco Pascucci, che oggi prepara un primo piatto, un grande classico, ma rivisitato e con l’aggiunta ovviamente del pesce. Facciamo quindi gli spaghetti aglio, olio, peperoncini e gamberi rossi.

  • 200 g di spaghetti, 8 gamberi rossi o viola, 1 peperoncino, 1 spicchio di aglio, olio evo, prezzemolo, 1 cucchiaio di colatura di alici, brodo vegetale qb, lime, vongole telline o funghi a piacimento

pascucci2Puliamo i gamberi rossi togliendo la testa che mettiamo da parte. Tagliamo il corpo a pezzettini.

Lessiamo gli spaghetti in acqua bollente e salata. Facciamo il soffritto con olio in padella, aggiungiamo l’aglio a sfrigolare tagliato molto sottile al coltello, e anche il peperoncino tagliato finemente. Lasciamo sfrigolare, senza bruciare, poi aggiungiamo il prezzemolo tritato, sfumiamo con un goccio di vino bianco. Cuociamo qualche minuto aggiungendo un pochino di brodo vegetale.

pascucci1Scoliamo gli spaghetti nel sugo, mescoliamo bene e aggiungiamo un pochino di colatura di alici. Mantechiamo, fuori dalla fiamma, spremendo la testa dei gamberi e versandovi il succo, quindi rimettiamo sul fuoco a fiamma alta e ultimiamo la mantecatura.

Alla fine aggiungiamo il corpo dei gamberi rossi, giriamo velocemente affinchè si cuociano. Una grattugiata di lime e…buon appetito.

pascucci3Pizza tarallo napoletano | Gino Sorbillo

Dal piatto stellato di Pascucci, alla pizza stellare di Gino Sorbillo. L’abile pizzaiolo, oggi, è l’artefice dell’incontro di due tradizioni centenarie: pizza e taralli napoletani sugna e pepe. Quindi, prepariamo la pizza tarallo napoletano.

  • 160 g acqua, 240 g farina 0, 1 g lievito, 8 g sale
  • Per farcire: strutto, pepe nero, fior di latte, granella di mandorle tostate, taralli napoletani sugna e pepe

cuoco5In una ciotola, mettiamo l’acqua. Uniamo il lievito e lo facciamo sciogliere, mescolando. Aggiungiamo poca per volta la farina, mescolando, e, ad impasto quasi ultimato, il sale. Impastiamo per 12-13 minuti, in modo da ottenere un impasto elastico e liscio. Facciamo lievitare, coperto, per circa 8 ore.

cuoco2Quindi, stendiamo il composto, in modo da ottenere un disco più alto sui bordi (il classico cornicione). Stendiamo il disco su una teglia coperta da carta forno. Mettiamo sopra dei fiocchi di sugna, lo strutto, pepe macinato, fior di latte a fette sottili sottili. Inforniamo per 13 minuti a 250°.

pizza2In questo modo, abbiamo ottenuto la base bianca. Completiamo con altro pepe e con dei taralli napoletani sbriciolati grossolanamente. Se vogliamo, arricchiamo con mandorle tostate in granella. La pizza è pronta!pizza

Mont blanc stecco | Guido Castagna

Chiudiamo in bellezza, col raffinato dessert di Guido Castagna. Il cioccolatiere piemontese, oggi, prepara un semi-gelato. Un dessert freddo per tutte le stagioni. Prepariamo il mont blanc stecco.

mont2

  • Per la meringa: 100 g albumi, 200 g zucchero semolato
  • Per la mousse: 50 g latte, 80 g cioccolato bianco, 3 g gelatina in fogli, 120 g panna montata lucida
  • Inoltre: 100 g castagne cotte, 50 g marmellata di castagne, biscotti sbriciolati, cioccolato

montPartiamo dalla base al cioccolato bianco. Ammolliamo la gelatina, la strizziamo e la uniamo al latte caldo. Mescoliamo fino a far sciogliere la gelatina. Incorporiamo al cioccolato bianco fuso. Mescoliamo per bene. A parte, montiamo la panna, quindi la incorporiamo, delicatamente, alla miscela di cioccolato. Completiamo con un pizzico di sale. Riponiamo in frigorifero e facciamo raffreddare per un paio d’ore.

mont3Trascorso quest’intervallo, trasferiamo in una sacca da pasticciere. Formiamo su un foglio di carta forno degli stecchi di mousse. Con un cucchiaino bagnato con acqua calda, pratichiamo un incavo al centro di ciascun stecco. Inseriamo gli stecchi di legno.mont4A parte, tritiamo finemente le castagne lesse e le mescoliamo a della marmellata di marroni. Inseriamo la crema ottenuta nell’incavo della mousse. Mettiamo sopra delle briciole di biscotto, o cioccolato fondente, o marron glaces sbriciolati.

cuoco6Copriamo il tutto con altra mousse, quindi mettiamo a congelare in freezer. Una volta congelati, li immergiamo nel cioccolato fuso, al latte o fondente. Decoriamo con granella di meringa e facciamo indurire.

mont5Gara dei cuochi

Pomodoro: Natale Giunta con Maria Grazia Carcani

Peperone: Mauro Improta con Franco Semeraro

Giuria: Federico Quaranta, Federico Francesco Ferrero, Andrea Mainardi. Vince il pomodoro, 700€ a Maria Grazia.

cuoco7