La prova del cuoco – Puntata del 1 marzo 2017 – Il menu di oggi.

antonellaMercoledì 1 marzo 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

pc1Campanile italiano

La puntata si apre con una nuova sfida de il campanile italiano, da oggi al mercoledì. Prodotti, tradizioni, usi delle varie parti di Italia raccontati da Fabio Picchi.

pc3Oggi abbiamo i campioni del Friuli, di Ragogna, Udine, con i colleghi Manuel e Alessandra che preparano le frittatine alle erbe con crema di formaggi, e gli sfidanti della Sicilia, Caltanissetta, con Mario e Virginia, zia e nipote, che preparano i cavatelli primavera con carciofi e ricotta fresca e piselli. Il televoto decreta che si confermano campioni ancora i concorrenti del Friuli, con il 58% di voti.

pc2Malfatti di Carpenedolo | Sergio Barzetti

Sergio Barzetti prepara il primo piatto. Un piatto antico, della tradizione nostrana, che può essere servito anche come sfizioso antipasto. Prepariamo, quindi, i malfatti di Carpenedolo.

  • 1/2 Kg erbette, 1/2 Kg spinaci, tarassaco o cicoria di campo, 3 uova intere, 350 g formaggio grattugiato, 200 g burro, 1 cipolla, 1/2 spicchio d’aglio, sale, pepe e noce moscata, pane raffermo grattugiato, farina, alloro, salvia

Si usa un misto di erbe, bietoline, spinaci ed erbe spontanee di campo. In una pentola, mettiamo gli spinacini ben lavati ed ancora bagnati. Copriamo e lasciamo appassire. Una volta cotti, li strizziamo per bene. Quindi, li frulliamo con il mixer, fino ad ottenere una pasta. Agli spinaci tritati finemente uniamo le uova ed abbondante noce moscata in polvere, la cipolla tritata finemente ed appassita in un padellino con burro ed uno spicchio d’aglio (dobbiamo aggiungere la cipolla con qualche cucchiaio di burro). Infine, aggiungiamo il formaggio grattugiato, una presa di sale e del pangrattato. Lavoriamo fino ad ottenere un composto compatto.

pc4Aiutandoci con la farina, creiamo dei serpentelli di impasto e tagliamo a tocchetti, in obliquo, come fossero degli gnocchi. Rendiamo la forma più morbida, passandoli tra le mani (foto). A questo punto, abbiamo due alternative:

malfatti

  • Possiamo friggerli in olio di arachidi a temperatura (170°). In questo caso, sono un ottimo antipasto.
  • Oppure, li lessiamo in acqua salata. Quando vengono a galla li scoliamo e li condiamo, nel piatto, con burro e salvia. Completiamo con abbondante formaggio grattugiato.

malfatti3Per farli senza glutine,  basterà sostituire il pane con glutine con un comune pane senza glutine e, successivamente, utilizzare della farina di riso per formare i malfatti.

Babà salato con crescenza alla paprika | Daniele Persegani

Daniele Persegani accoglie Antonella col… liscio! Il cuoco emiliano prepara uno sfizio, o meglio, uno spezzafame. Prepariamo il babà salato con crescenza alla paprika.

  • 400 g farina, 20 g lievito di birra, 1 uovo, vino bianco, 10 g formaggio grattugiato, 2 cucchiai di olio evo, 200 g acqua, 200 g crescenza, 1 cucchiaio di paprica dolce

babàIn una ciotola, mettiamo la farina con il lievito sbriciolato, l’uovo, un filo d’olio, formaggio grattugiato, vino bianco ed acqua. Impastiamo. Otterremo un composto elastico e parecchio morbido. Ricaviamo delle noci di impasto e le mettiamo all’interno degli appositi stampini per babà.

pc5Lasciamo lievitare, finchè si forma il cappello tipico del babà. Quindi, bagniamo la superficie dei babà con dell’acqua ed inforniamo a 180° per 20 minuti. Una volta freddi, li sformiamo e li tagliamo a metà. Per la crema, mescoliamo la crescenza con sale, pepe e paprica dolce. Trasferiamo in una sacca da pasticciere. Farciamo le due metà di ciascun babà con la crema alla crescenza.

babà3

Biscotti di mais | Anna Moroni

Infine, il dolce! A prepararlo, come ogni mercoledì, è l’infaticabile Annina Moroni. Oggi, ‘dolce di magro’, poichè sono le Ceneri. Quindi, prepariamo dei semplicissimi biscottini di mais, da pucciare… Prepariamo i biscotti di mais.

  • 150 g farina di mais, 150 g farina bianca, 150 g burro morbido, 100 g zucchero, 80 g uvetta sultanina, 3 tuorli d’uovo, 3 cucchiai di latte, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 1 limone, un pizzico di sale

maisIn un mixer capiente, mettiamo il burro a temperatura ambiente e a tocchetti, lo zucchero ed i tuorli (o le uova intere, se volete evitare di aggiungere il latte). Profumiamo con la buccia grattugiata di un limone non trattato. Frulliamo, in modo da ottenere una miscela omogenea. A parte, mescoliamo le farine con il lievito. Uniamo al composto di burro e uova ed azioniamo il mixer. Quando si forma un impasto morbido e setoso, i biscotti sono pronti! Se occorre, aggiungiamo un goccio di latte e frulliamo ancora.
pc6Trasferiamo l’impasto su un piano infarinato. Non temete se vi sembrerà troppo morbido. Infariniamo leggermente le uvette ammollate e ben scolate e le incorporiamo all’impasto, che lavoriamo con le mani. Ricaviamo un panetto, lo avvolgiamo nella pellicola e lo facciamo riposare in frigorifero, in modo che diventi più semplice lavorarlo successivamente. Preleviamo delle noci di impasto e diamo la forma di serpentelli, che poi pieghiamo ad ‘S’. Disponiamo su una teglia foderata di carta forno ed inforniamo a 180° per 15-20 minuti, statico.

mais2Gara dei cuochi

Pomodoro: Paolo Zoppolatti con Maria Grazia Mini

Peperone: Diego Bongiovanni con Marco Giovanelli

Giuria: Luisanna Messeri, Evelina Flachi, Anna Moroni. Vince il peperone, 500€ a Marco.

pc7