La prova del cuoco – Puntata del 1 maggio 2017 – Il menu di oggi.

antonellaLunedì 1 maggio 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

E’ lunedì… cosa cucino? Ci aiuta Annina Moroni, protagonista della rubrica Cosa c’è nel frigo?. Oggi, un solo avanzo in frigorifero: del pecorino grattugiato. Cosa preparare? Uno sfizio, ovvero i taralli sfiziosi da pic nic.

Ingredienti

  • 750 g di farina, 225 g strutto, 300 g mandorle tritate con la pelle, 7 g pepe nero, 7 g paprika dolce affumicata, 50 g pecorino romano, 20 g lievito di birra, 320 g acqua, 20 g sale

taralli  Procedimento

In un mixer capiente, mettiamo la farina, lo strutto, il cubetto di lievito sbriciolato, le mandorle precedentemente pelate (con la pelle), il sale e parte dell’acqua prevista. Cominciamo a frullare, aggiungendo l’acqua a filo. Ovviamente, possiamo impastare anche a mano. Quando il composto è omogeneo e sbricioloso, finiamo di impastare su un piano, con le mani.

Dividiamo l’impasto in tre parti. Ad una aggiungiamo il pepe nero macinato. Ad un’altra il pecorino grattugiato. All’ultima parte, aggiungiamo la paprika affumicata. Impastiamo nuovamente i tre panetti, in modo da renderli omogenei. Ricaviamo dei salsicciotti dai tre impasti; tagliamo in serpentelli di pochi cm e arrotoliamo, in modo da formare i taralli.

taralli2

Inforniamo a 200° per 15 minuti; poi, 160° per 15 minuti ancora. Devono essere ben tostati.

taralli3

Daniele Persegani non smentisce la fama degli emiliani: gente goduriosa e che non sa rinunciare ai piaceri della tavola. Dunque, dall’asparago ricava un piatto ricco e golosissimo. Prepariamo gli asparagi all’emiliana.

Ingredienti

  • 600 g asparagi, 300 g prosciutto crudo a fette, 200 g formaggio Edamer a fettine, 100 g formaggio grattugiato, 4 uova, farina, pangrattato, olio di semi, sale e pepe

asparagi2
Procedimento

Puliamo e laviamo gli asparagi. Li scottiamo brevemente in acqua bollente e salata. Li scoliamo e li immergiamo immediatamente in acqua ghiacciata. In questo modo manterranno il loro colore.

Arrotoliamo ciascun asparago in una fettina di edamer. Spennelliamo con 1 uovo sbattuto e passiamo nel formaggio grattugiato. Infine, avvolgiamo con una fetta di prosciutto. Passiamo gli asparagi nella farina, nelle uova sbattute e nel pangrattato.

Friggiamo gli asparagi impanati in abbondante olio a temperatura. Quando sono ben dorati, li scoliamo e li facciamo asciugare su carta ssorbente. Serviamo caldi.

Per la salsa di accompagnamento (di cui non sono specificate le dosi), frulliamo i cetriolini sott’aceto con i capperi. Trasferiamo in una ciotola. Tritiamo finemente un uovo sodo e lo uniamo al trito. Aggiungiamo la maionese, la senape ed il prezzemolo tritato. Aggiustiamo di sale e pepe.asparagi

Dopo gli eccessi emiliani, la creatività made in Giappone. A proporre uno dei suoi piatto, creativi e golosissimi, è lo chef nipponico Hiro Shoda, che oggi prepara una torta di sushi, la sushi cake.

Ingredienti

  • Per il riso: 400 g riso, 400 g acqua
  • Per il condimento: 100 g aceto di riso, 40 g zucchero, 10 g sale

sushi2

  • Per il sushi cake: 300 g filetto di tonno rosso, 300 g filetto di salmone, 6 gamberoni, 1 avocado maturo, 2 cetrioli, 20 g semi di sesamo bianco, 20 g semi di sesamo nero, 30 g uova di salmone
  • Per la finitura: 4 foglie di shiso, 2 foglie di alga nori, salsa di soia

Procedimento

Sciacquiamo per bene il riso. Lo scoliamo e lo lasciamo riposare per 30 minuti. Trasferiamo nella pentola con l’acqua, accendiamo il fuoco e portiamo a bollore, con il coperchio. Cuociamo a fiamma bassa per 15 minuti. Spegniamo e lasciamo riposare altri 15 minuti. A parte, misceliamo l’aceto di riso con lo zucchero ed il sale. Versiamo sul riso ancora caldo e mescoliamo. Lasciamo raffreddare a temperatura ambiente. Trasferiamo in uno stampo da ciambella e pressiamo leggermente con le mani bagnate. Sformiamo la nostra ciambella di riso sul piatto da portata.sushi3

Puliamo i gamberoni, li lessiamo in acqua bollente e salata (li infilziamo in uno stecco da spiedino), li sgusciamo e li tagliamo a metà, lasciando integra la coda. Copriamo la ciambella di riso con i gamberoni, il tonno, il salmone, l’avocado ed il cetriolo affettati. Cospargiamo con i semi di sesamo e le uova di salmone.

sushi

E’ il primo maggio, ma l’infaticabile Natalia Cattelani rimane in cucina. D’altronde, dal suo dolcetto dipende la ‘felicità’ di migliaia di golosi, che ogni lunedì attendono impazienti il momento in cui l’abile cuoca prepara uno dei suoi dolci casalinghi, furbi e golosissimi. Oggi, in particolare, prepariamo la torta lamponi e mandorle.

Ingredienti

  • 200 g farina, 100 g mandorle spellate, 180 g zucchero semolato, 100 g burro morbido, 4 uova intere, 50 g latte, la scorza di un limone, una bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, 200 g marzapane, 125 g lamponi, 3 cucchiai di mandorle a lamelle o affettate

torta

Procedimento

Frulliamo le mandorle con 30 g di zucchero (dal totale). Dividiamo i tuorli dagli albumi. Montiamo quest’ultimi a neve e li teniamo da parte. Mescoliamo i tuorli con lo zucchero e li montiamo, in modo da ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungiamo il burro morbido, la buccia di limone grattugiata, le mandorle tritate finemente con poco zucchero, il latte e, infine, la farina setacciata insieme al lievito. Finiamo con una presa di sale. Mescoliamo e, ottenuto un composto omogeneo, incorporiamo delicatamente gli albumi a neve.

A parte, stendiamo il disco di marzapane del diametro della tortiera (volendo, possiamo evitare di mettere il marzapane).torta2

Imburriamo la teglia e copriamo il fondo con la carta forno (oppure, usiamo lo staccante di Natalia, qui la ricetta). Versiamo metà del composto alla base della tortiera. Adagiamo sopra il marzapane ben infarinato, distribuiamo sopra i lamponi infarinati (ma anche le ciliegie o le amarene) e copriamo con l’impasto rimasto. Distribuiamo sopra le mandorle a lamelle e inforniamo a 175° per 50 minuti.

torta3