La prova del cuoco – Puntata del 29 maggio 2017 – Il menu di oggi.

antonellaLunedì 29 maggio 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

IMG_7512Insalata estiva | Marco Bianchi

Antonella apre l’ultima settimana di quest’edizione de La prova del cuoco presentando i cuochi ‘a primavera’ di oggi. Una sfida insolita: Marco Bianchi vs Fabrizio Nonis. Vegetariano vs carnivoro/macellaio. Marco ringrazia, poichè a La prova del cuoco trova spazio ogni tipo di cucina, poi prepara linsalata estiva. Nonis risponde con la tagliata.

  • 320 g riso rosso, 12 g pomodori secchi sott’olio, 1,2 Kg melone pepino (polpa bianca), 4 patate dolci a pasta arancione, 1 cespo di lattuga romana, 250 g feta, 200 g olive taggiasche, 2 mele Granny Smith, 1 lime o limone, 12 ravanelli, 120 g pistacchi sgusciati
  • Per la salsa: 1 mazzetto di prezzemolo, 1 mazzetto di origano fresco, 1 limone, 1 cipollotto, 1 peperoncino dolce, 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva

insalataPuliamo e tagliamo a fettine i ravanelli. Tagliamo a cubetti una mela verde, mantenendo la buccia. Peliamo e tagliamo a spicchi le patate dolci (precedentemente lessate), quindi le saltiamo in padella con un filo d’olio. Lessiamo il riso rosso (riduce del 6% il colesterolo nel sangue, se consumato spesso), immergendolo in acqua (doppia rispetto al riso), da freddo, poi mettendolo sul fuoco fino a cottura. Tagliamo a tocchetti il melone scelto, la feta e, a listarelle, i pomodori secchi sott’olio. Per la salsa di condimento, mettiamo in un mixer il prezzemolo con l’origano fresco, il peperoncino dolce e fresco, il succo di limone o lime, olio evo e, se vogliamo, l’aglio ed il cipollotto.

IMG_7538Tritiamo finemente, fino ad ottenere una salsa. Marco consiglia un’altra salsa, a base di yogurt greco, succo di limone, aneto, un filo d’olio ed un pizzico di sale. Alla base di un piatto, mettiamo l’insalata romana spezzata. Adagiamo sopra il riso rosso lessato e freddo. Mettiamo accanto le patate dolci leggermente dorate e a seguire la mela (meglio se bagnata con una spruzzata di succo di limone), i pomodori secchi, il melone, la feta a cubetti, le olive taggiasche, i pistacchi sgusciati e, infine, la salsa al prezzemolo ed origano.

IMG_7545

Tris di tagliate con verdure | Fabrizio Nonis

Fabrizio Nonis, invece,  risponde con il tris di tagliate con verdure.

  • 500 g di roast beff, 500 g di reale di manzo, 500 g di scamone, 200 ml di sciroppo d’acero, 550 g di misticanza, 2 finocchi, 200 g di rucola, fragole, ciliegie e lamponi disidratati qb, 4 arance, 200 g di formaggio di malga, aceto balsamico qb, olio extravergine di oliva e pepe qb

Usiamo tre tipi di carne diversa per fare le varie tagiate, quindi classica carne da roast beff, reale di manzo e scamone. Spalmiamo con l’olio extravergine di oliva tutti i pezzi di carne. Li cuociamo separatamente. Prima li sigilliamo per 3/4 minuti per lato a fiamma bella alta, poi le facciamo cuocere controllando che la temperatura interna di ciascun pezzo di carne non superi i 55/56°.

IMG_7535In una padella antiaderente facciamo scaldare, con il succo d’acero, le arance tagliate a spicchi, fragole, ciliegie e lamponi disidratati. Ala base di un piatto da portata mettiamo un letto di insalata di misticanza, rucola, finocchi tagliati a striscioline il tutto condito con aceto balsamico, olio extravergine di oliva e un pizzico di sale e pepe. Mettiamo anche i vari frutti che abbiamo caramellato. Sopra mettiamo i tre pezzi di carne tutti tagliati a fettine, condiamo con un pizzico di sale, un goccio di olio e delle scaglie di formaggio di Malga. Buon appetito.

IMG_7548

Pasta fredda alla puttanesca | Anna Moroni

Annina Moroni ci insegna a preparare una pasta fredda: una ricetta che ci sarà molto utile in estate. Prepariamo, in particolare, la versione fredda di un classico primo piatto nostrano. Ecco la pasta fredda alla puttanesca.

  • 400 g pennoni, 4 filetti d’acciuga, 150 g olive taggiasche, 1 cucchiaio di capperi salati, 3 spicchi d’aglio, 300 g pomodori datterini, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, basilico, 2 cucchiai di anacardi, olio evo, sale

freddaLessiamo la pasta in acqua bollente e salata. Incidiamo la buccia dei pomodori freschi e li tuffiamo in acqua bollente. Li scoliamo e li immergiamo in acqua fredda. Li peliamo. In alternativa, possiamo usare i pelati già pronti. In padella, scaldiamo un filo d’olio con uno spicchio d’aglio. Dopo qualche istante, togliamo l’aglio ed aggiungiamo le acciughe. Aggiungiamo anche i pomodori pelati a tocchetti ed i capperi. Lasciamo cuocere per qualche minuto.

IMG_7557Intanto, a parte, frulliamo le olive taggiasche. Quando i pomodori sono ben cotti, aggiungiamo il pesto di olive e facciamo cuocere ancora qualche minuto. Lasciamo raffreddare il sugo. Uniamo il prezzemolo tritato. Scoliamo la pasta. La raffreddiamo e la condiamo con il sugo. Completiamo con il basilico e gli anacardi tritati. E’ ottima calda, ma anche fredda!

fredda2

Torta rustica co girelle di sfoglia, salmone e ricotta | Sergio Barzetti

Sergio Barzetti, provato da un lutto in famiglia, ci prepara una ricetta squisitamente estiva. Una torta salata fresca, facile e veloce, oltre che golosissima. Prepariamo la torta rustica con girelle di sfoglia salmone e ricotta.

  • 300 g salmone affumicato, 1 rotolo di sfoglia rotonda, 1 rotolo di sfoglia rettangolare, 400 g ricotta di capra, 120 g caprino fresco, 2 mazzetti di rucola, 2 uova, maggiorana fresca, semi di sesamo, alloro, sale e pepe

rustica3In una ciotola, lavoriamo il caprino con la ricotta e delle erbe aromatiche fresche e tritate (rucola e maggiorana). Stendiamo un disco di pasta sfoglia e lo spennelliamo con dell’uovo sbattuto.

IMG_7571Spalmiamo sopra la crema di caprino e ricotta, lasciando liberi i bordi (circa 3-4 cm). Disponiamo sopra del salmone affumicato a fette e qualche fogliolina di rucola. Copriamo con un altro disco di sfoglia. Facciamo aderire per bene, pressando leggermente con le mani. Con una rotella da pizza, pratichiamo delle incisioni di 2 cm lungo i bordi, come fossero dei raggi. Intrecciamo, a due a due, i lembi ottenuti.

IMG_7584Spennelliamo con l’uovo sbattuto una sfoglia rettangolare. Spalmiamo sopra uno strato sottile di crema di ricotta e caprino. Disponiamo sopra del salmone affumicato a pezzetti piccoli. Copriamo con un’altra sfoglia rettangolare, che facciamo ben aderire. Tagliamo a strisce larghe circa 2 cm. Spennelliamo con altro uovo sbattuto e spolveriamo con semi di sesamo. Arrotoliamo ciascuna striscia su se stessa, in modo da ottenere delle roselline.

rusticaPosizioniamo le roselline sulla prima torta salata. Inforniamo a 200° per 35 minuti. Così appagherete l’occhio ed il palato!

rustica2

Torta farcita all’albicocca in padella | Natalia Cattelani

Infine, per l’ultima volta in quest’edizione (come faremo senza?!?), Natalia Cattelani ci prepara uno dei suoi deliziosi dolcetti. Oggi, la simpatica Natalia ci prepara un dolce a base di albicocche, golosissimo frutto di stagione. Vediamo come preparare una torta, rigorosamente in padella, senza latticini. Ecco la torta farcita all’albicocca in padella.

  • 3 uova, 180 g zucchero, 80 g olio di semi di mais, 80 g succo di frutta, buccia di limone, 150 g farina 0, 100 g fecola di patate, 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • Per farcire: 120 ml succo di albicocca, 250 g confettura di albicocche
  • zucchero a velo, 3 albicocche, foglie di limone

farcitaPartiamo dalla torta in padella. Sgusciamo le uova intere e le montiamo, con le fruste elettriche, insieme allo zucchero. Quando le uova sono chiare e ben spumose (serviranno un paio di minuti), aggiungiamo l’olio. Montiamo ancora con le fruste. Profumiamo con la scorza di limone grattugiata ed aggiungiamo la farina, il lievito e la fecola setacciati insieme. Mescoliamo, quindi aggiungiamo il succo di frutta all’albicocca (o altra frutta, o tè o semplicemente latte). Mescoliamo.

IMG_7604Imburriamo per bene la padella larga 28 cm. La scaldiamo per bene. Versiamo l’impasto all’interno. Copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere, a fiamma medio bassa, per 30-35 minuti. A fine cottura, la giriamo e lasciamo dorare ancora 5 minuti, senza coperchio. Togliamo dalla padella e la lasciamo raffreddare. La tagliamo a metà.

farcita3

La farcitura. Bagniamo il primo strato di torta con del succo di albicocca. Spalmiamo sopra della confettura di albicocche. Chiudiamo con l’altra metà della torta e spolveriamo con dello zucchero a velo. Grazie Natalia! Ci vediamo a settembre e… sul tuo blog!

IMG_7602

Gara dei cuochi

Pomodoro: Mauro Improta con Nicoletta Minni

Peperone: Renato Salvatori con Davide Zambelli

Giudice unico: Evelina Flachi. Vince il pomodoro.

IMG_7594